Tra le novità più attese di quest’anno c’è indubbiamente lo scanner per impronte digitali in-screen, ossia posto dentro il display, letteralmente sotto lo schermo. Detentore del primato è il nuovo smartphone Doogee V.

Forse il lettore in-screen non è la funzionalità più discussa per certi versi, ma potrebbe diventare un successo come il tanto agognato display borderless un anno fa. Al Mobile World Congress l’azienda ha ufficialmente presentato la nuova posizione del lettore per le impronte del Doogee V. Il nostro staff presente all’evento ci ha fornito ulteriori informazioni sulle varie specifiche tecniche.

Il display è di 6,2 pollici e rientra tra i display di tipo AMOLED. Il rapporto dello schermo è di 19:9. Inoltre, presenta una tacca superiore che ricorda vagamente iPhone X. Questo riferimento è quasi prevedibile, poiché l’azienda ha confermato che si ispira molto ai prodotti Apple.

Tra le restanti caratteristiche ritroviamo il supporto per il Face Unlock, lo slot per la memoria espandibile, il jack di 3.5 per gli auricolari e una porta USB-C. Concentrandosi sulle componenti hardware, il dispositivo monta un processore Helio P60. Inoltre, pare che raggiunga i 2.06 GHz, e il tipo di processore è abbastanza prestante, essendo octa-core. Lo stesso vale per la RAM di 8 GB. Mentre la ROM conta ben 128 GB.

Doogee V arriva ufficialmente sul mercato con la funzione in-screen fingerprint.

La fotocamera, invece, è doppia, da 16 MP + 8 MP, con sensore Samsung. Dispositivo caratterizzato da neural network processing unit. Per quanto riguarda invece la batteria, per un totale di 4000 mAh sicuramente prestazioni modeste.

Un dettaglio emerso dalla presentazione è il significato del nome di questo nuovo smartphone. La V di Doogee V indica victory, ossia vittoria. Slogan dell’azienda è tra l’altro “live your life”, quindi la filosofia dell’azienda in generale mira a promuovere questo mood con i propri device.

(In costante aggiornamento)