I possessori di Google Pixel e Pixel XL hanno riscontrato problemi relativi al microfono e sembra che una causa legale collettiva sia stata presentata contro Google. Secondo un rapporto della Fast Company, i querelanti affermano che i microfoni di Google Pixel e Pixel XL erano difettosi dall’inizio, dunque Google sapeva cosa stesse facendo quando includeva tali microfoni nei dispositivi.

Google aveva riconosciuto i problemi del microfono a marzo dell’anno scorso. Infatti, uno dei dipendenti della società ha affermato che vi è una fessura nella connessione della saldatura sul codec audio e che i problemi relativi al microfono possono andare e venire, a seconda della temperatura del telefono o il modo in cui viene tenuto. In seguito, Google ha anche affermato che i microfoni difettosi sono la fonte di tali problemi, oltre alla saldatura.

La società ha anche aggiunto che meno dell’1% dei telefoni Pixel e Pixel XL era affetto da tali problemi. Tuttavia, alcune di queste unità presentavano problemi con tutti e tre i microfoni. Inoltre, è interessante notare che due querelanti in questa causa non hanno mai restituito i loro dispositivi Pixel per essere riparati o sostituiti. Tutto sommato, quindi, questo è solo l’inizio, resta da vedere se Google procederà in tribunale o no.

Leggi anche:  Android P: Google presenterà ufficialmente la nuova versione il 20 agosto

Google non ha ancora preso una decisione per l’azione collettiva nei confronti della compagnia

Sfortunatamente per il gigante di Mountain View, questo non è l’unico problema quando si tratta dei telefoni Pixel. Le unità Pixel 2 XL sono state sotto i riflettori dopo essere state annunciate, a causa di problemi relativi allo schermo. Successivamente anche le unità Pixel 2 si sono unite. Anche quest’ultime avevano problemi di burn-in. Alcuni microfoni disattivati ​​sono stati inoltre citati in alcuni report. Insomma, Google ha ottenuto una buona dose di pubblicità negativa per i suoi smartphone negli ultimi tempi.