Pokémon GoNei giorni scorsi Niantic ha iniziato a rilasciare gradualmente una nuova versione del gioco per dispositivi mobili, Pokémon GO. Si tratta della versione 0.87.5 e contiene importanti novità su una modalità di cattura che verrà resa attiva in futuro, si basa sul pieno sfruttamento della realtà aumentata.

Questa nuova funzione si chiama AR Plus ed è trapelata analizzando il codice di programmazione del nuovo aggiornamento. Sfrutterà la fotocamera del telefono in combinazione con le nuove librerie software disponibili su iOS 11 (ARKit) e su Android (ARCore), garantendo un’esperienza di gioco più inclusiva, permettendoci di cercare i Pokemon guardandoci intorno. È stato infatti reso noto che le creature potranno nascondersi dietro cespugli aggiunti artificialmente, sceglieranno se saltare o no e si potrebbero allontanare se spaventati. Guarderanno infatti nella nostra direzione se noteranno la nostra presenza, alcuni Pokemon avranno come caratteristica l’essere più guardinghi e ci noteranno più facilmente, scappando conseguentemente.

Tuttavia per il momento il codice è ancora in lavorazione e non è noto tra quanto tempo sarà operativo. Come se non bastasse al momento la libreria Android ARCore è disponibile solo per Google Pixel e per Samsung Galaxy S8, anche se è prevista in arrivo per ulteriori dispositivi.

Pokémon GO, tantissime novità per i giocatori

AR Plus non è però l’unica novità dell’inaspettato aggiornamento. La nuova versione di Pokémon Go ha aggiunto in primis nuove medaglie specifiche per i Pokédex della regione di Jotho e di Hoenn. Le quali erano sempre state identiche a quelle della regione di Kanto. Ora invece saranno caratterizzate come nelle immagini che seguono.

Con l’avvicinarsi del Natale sono poi stati aggiunti alcuni pacchi che prima non erano disponibili, anche in questo caso si tratta però solo di informazioni derivanti dall’analisi del codice. Questi nuovi pacchi faranno probabilmente parte di un evento natalizio, che sarà attivato, si presume, nei prossimi giorni.

Sono poi stati apportati piccoli cambiamenti marginali ma comunque sensibili. Ora è infatti possibile sostituire una stessa creatura da più squadre in contemporanea, senza dover passare dei singoli team uno per volta. È stato modificato il testo presente durante le lotte, l’aggiunta di un’ombra ora rende infatti più leggibili i nomi, che prima rischiavano di non essere ben chiari. Infine è stata aggiunta una maggiore precisione ai modelli 3D delle diverse specie di Pokémon, al fine di garantire una migliore visualizzazione in scenari diversi, forse anche in vista dell’aggiunta del nuovo metodo di cattura.

La novità più corposa resta comunque AR Plus, anche se non è ancora attivo, il quale ci dimostra come Niantic ha tutti gli interessi di continuare a tenere vivo Pokémon Go, nonostante il titolo abbia subito un netto ridimensionamento degli utilizzatori rispetto ai primi mesi successivi all’uscite sugli store Apple e Android.