android
Potrebbe capitare che il nostro Android improvvisamente inizi a rallentare, blocchi, problemi di stabilità, crash di servizi e molto, come risolvere?

Molti avranno già pensato al classico Wipe, l’operazione che cancella ogni dato dal device, altri invece ad un banale reboot delle impostazioni di fabbrica ma come potete immagianre sono due soluzioni abbastanza drastiche e soprattutto che potrebbero far ripresentare il problema nel caso in cui esso sia generato da una app presente sul nostro device dato che non ci faranno mai individuare con precisione le cause.
Ad arrivare in nostro soccorso è dunque la “safe-mode”, la stessa che spesso troviamo sui nostri pc, una sorta di modalità di avvio di Android che non farà partire nessun servizio di terze parti, solo servizi installati dal nostro produttore e/o servizi presenti di default in Android.

Leggi anche:  Android: Google ha iniziato a dettar legge sul funzionamento dei Notch

Come attivarla?
beh, è semplicissimo, ovviamente la procedura potrebbe essere diversa su qualche device in quanto come sappiamo ogni produttore solitamente disabilita alcune funzioni o le modifica, in generale però basta semplicemente premere il bottone “power off” fino a quando invece della classica schermata di boot comparirà una piccola finestra che ci informerà di aver avviato la “safe-mode” o “modalità provvisoria”.
Su alcuni modelli il fatto di tener premuto il tasto accensione potrebbe essere stato sostituito con il tener premuto tasto accensione e volume giù.
Come detto prima in questa modalità possiamo avviare il cellulare senza i servizi di terze parti abilitati, davvero molto comodo per risolvere i problemi insomma!
[via]