Huawei P20 Pro o Google Pixel 2XL: chi è il più veloce? Servono davvero tre fotocamere? Meglio avere il notch oppure no? Sono queste le domande a cui cercheremo di rispondere in questo confronto tra titani, ovvero tra gli smartphone flagship delle rispettive aziende nel mercato di alta gamma insieme a Samsung e Apple.

Caratteristiche e materiali diversi: stessa qualità

P20 Pro
confronto sui materiali costruttivi

Entrambi i dispositivi sono realizzati in maniera ineccepibile. Sul retro del Google Pixel 2XL è stato scelto un mix di materiali alluminio-vetro, mentre il P20 Pro è divenuto famoso per la sua finitura a specchio elegantissima. Le dimensioni sono differenti e si vede a colpo d’occhio. L’ago della bilancia pende a favore del dispositivo di casa Huawei. Questo perché il Pixel è grande e decisamente scomodo da usare con una mano sola, pur essendo molto sottile e con un peso ben distribuito su tutto il corpo.

Tra lettori fingerprint a confronto, preferiamo quello posto frontalmente sotto il display di Huawei P20 Pro, mentre sul device di Google è posto più tradizionalmente sul retro ma è comunque facile da raggiungere. Il 2018 è l’anno del notch: c’è a chi piace e a chi proprio non va giù. Sul P20 Pro c’è ma quasi non si nota e non da minimamente fastidio, fatta eccezione per quelle app non ottimizzate.

Caratteristiche hardware del P20 Pro e Pixel 2XL

P20 Pro
display e hardware a confronto per P20 Pro e Pixel 2XL

Entrambi i dispositivi vantano degli ottimi display. Google Pixel 2XL monta un 6” P-OLED da 537ppi, mentre Huawei P20 Pro ha un 6,1” OLED da 408ppi. Per le prestazioni hardware si può certificare che tra i due smartphone c’è un sostanziale pareggio. Nonostante il Pixel 2XL abbia soltanto 4GB di RAM, a dispetto dello sfidante di casa Huawei, è il flagship Google il vero campione nell’uso quotidiano. Pixel garantisce infatti un’esperienza utente sempre fluida e priva di qualsiasi lag. I processori montati, ovvero il Kirin 970 su P20 Pro e lo Snapdragon 835 per il Pixel 2XL, sono due veri mostri di potenza. Dunque, la vera sfida si gioca tutta sul software e sull’ottimizzazione del sistema. Perché infatti, nonostante la velocità sia analoga, il Pixel 2XL dà quel piacere in più nell’uso quotidiano.

Batterie a confronto

P20 Pro
batterie in campo, con quella di Huawei in vantaggio sulla capienza

Passiamo ora all’autonomia. Nonostante Huawei P20 Pro abbia una batteria da 4.000 mAh, contro la meno capiente da 3.520 mAh di Google Pixel 2XL, il vincitore della durata non è così scontato. Pur vantando una batteria più grande, infatti, P20 Pro offre circa un’ora in meno di schermo acceso rispetto allo sfidante, nonostante l’ultimo aggiornamento di sistema che ha risolto diversi problemi di consumo anomalo energetico.

Comparto fotocamere: il triplo sensore Huawei vince?

P20 Pro
due concetti di fotocamere nettamente diversi.

Arriviamo al discorso sulle fotocamere, certamente un argomento molto delicato, piccante nelle discussioni. Un task spinoso perché, da un lato, troviamo un unico sensore con una ottimizzazione e una gestione software impressionante; dall’altro, troviamo addirittura tre fotocamere (il tratto distintivo di Huawei P20 Pro). Partiamo subito con il dire che la camera del Pixel 2XL non sfigura assolutamente con il suo triplo sfidante, avendo dominato in alcune situazioni e arrendendosi in altre. D’altra parte, il livello di dettaglio, l’accuratezza, la gestione delle luci e ombre senza ricorrere all’aiuto del HDR di P20 Pro è semplicemente impressionante. Un risultato corroborato dal riconoscimento intelligente della situazione di scatto. Tuttavia, tutte le nostre parole non servono, ma vi invitiamo a valutare da soli la resa di entrambi i device nelle foto in videorecensione.

Conclusioni

P20 Pro
Huawei P20 Pro è la nostra scelta

Ma, allora qual è il migliore tra i due? Beh, non c’è un vero e proprio vincitore. Sicuramente Google Pixel 2XL, nel corso del tempo, è stato più volte accusato di avere problematiche che noi, francamente, non abbiamo riscontrato. In realtà sono due ottime unità, rifinite, e con una riproduzione della gamma colori abbastanza accurata. Come spesso accade, il giudizio si costruisce più su un fattore di gusto che per un reale scarto tra l’uno o l’altro dispositivo.

Ma noi di Tecnoandroid non ci nascondiamo: Huawei P20 Pro è il migliore device, anche se preferiamo tuttavia l’esperienza d’uso quotidiano offerta da un Google Pixel 2XL con Android Stock. P20 Pro può essere vostro a 689 euro, mentre il Pixel 2XL è ancora quotato sugli 850 euro (prezzi di Amazon).