OnePlus 5 e 5T

OnePlus 6 è sicuramente uno degli argomenti più interessanti ma oggi vi parliamo di altri due smartphone del produttore cinese: OnePlus 5 e 5T. I due smartphone hanno ricevuto in queste ore un nuovo aggiornamento dell’OxygenOS Open Beta che introduce nuove funzioni e tanti miglioramenti.

LEGGI ANCHE: OnePlus 6 verrà annunciato il 16 maggio? Spunta un nuovo teaser ufficiale

Si tratta della versione Open Beta 9 per OnePlus 5 e della Open Beta 7 per OnePlus 5T. Questi aggiornamenti condividono le stesse note di rilascio e quindi le stesse novità. Nello specifico, oltre ai soliti miglioramenti e le solite correzioni di bug, OnePlus ha aggiunto una nuova gesture per bloccare lo schermo con un doppio tap.

Questa funzione può essere trovata nelle impostazioni del launcher, pertanto non basta installare l’aggiornamento ma deve essere attivata. Inoltre, è stata migliorata anche la cronologia delle ricerche dell’App Drawer e ottimizzata la scansione dei file di grandi dimensioni presenti all’interno della memoria dei due smartphone.

Secondo OnePlus, questa specifica beta aperta dovrebbe anche migliorare la cronologia delle ricerche per il cassetto App e ottimizzare la logica di scansione per file di grandi dimensioni. Se hai intenzione di aggiornare a questa versione beta, tieni presente che potrebbe non essere stabile come la versione finale dell’aggiornamento.

Inoltre, se non hai mai realizzato una versione beta di OxygenOS sullo smartphone OnePlus 5 / 5T, questo aggiornamento dovrebbe pesare intorno a 1,6 GB. Altrimenti, non dovrebbe essere affatto un download così grande.

OnePlus 5 e OnePlus 5T, guida all’installazione delle nuove OxygenOS Open Beta

Entrambi gli aggiornamenti sono già in distribuzione ma possono essere installati solo dagli utenti che hanno già una versione OxygenOS Open Beta su OnePlus 5 e 5T. In caso contrario bisognerà aspettare che OnePlus introduca queste novità anche per le versioni ufficiali; disponibili per tutti.

Per aggiornare basterà fare click sulla notifica che vi informa della disponibilità di una nuova versione software o forzare la ricerca di nuovi aggiornamenti direttamente dalle impostazioni dedicate agli aggiornamenti. La procedura è automatica ma vi consigliamo di avviarla solo a batteria carica e con la connessione WiFi attiva.

Se siete degli smanettoni potete scaricare i nuovi firmware da questa pagina e procedere manualmente. Non c’è nulla di difficile perché i file scaricati andranno spostati nella memoria dello smartphone. Successivamente basterà aprire le impostazioni, cercare la voce aggiornamenti e fare click su aggiornamento locale.

Si aprirà una finestra dove andrà scelto il file appena scaricato. Confermate l’inizio del processo che si completerà con il riavvio di OnePlus 5 e OnePlus 5T. L’aggiornamento, anche in questo caso, non elimina alcun dato personale pertanto non è necessario eseguire un backup completo.