Whole Foods ha appena decimato il suo personale di marketing. Business Insider ha ottenuto una registrazione di una teleconferenza di sette minuti, durante la quale sono stati annunciati i tagli.

Wescoe ha dichiarato che la posizione di artista grafico del punto vendita e tutte le posizioni dell’ufficio marketing regionale al di sotto del coordinatore associato sarebbero state interrotte. I tagli sono a livello aziendale. Non è chiaro esattamente quanti lavori saranno interessati, ma la compagnia gestisce circa 450 negozi e 11 uffici regionali negli Stati Uniti.

Whole Foods è dunque la società acquisita da Amazon lo scorso anno. Tale società si è allontanata dal suo approccio localizzato nell’ultimo anno, spostando altri ruoli nella sede di Austin e modificando i metodi di supply chain e di inventario per ridurre i costi.

Lo staff di Whole Foods -azienda acquisita da Amazon svariati mesi fa – è stato decimato, apparentemente senza motivo

“Ciò significa che il ruolo di SGA verrà rimosso dalla struttura del mercato di Whole Foods”, così è stato affermato. Ad esempio, per gli artisti grafici dei negozi di Whole Foods non è ancora realmente terminato il contratto. Essi devono lavorare fino al 2 luglio perché il marchio non è ancora pronto a sostituirli. Il pacchetto di risarcimento prevede due settimane di retribuzione per ogni anno di impiego, fino a 26 settimane di retribuzione. I benefici per i dipendenti dureranno fino alla fine di luglio.

Inoltre, è stato ripetuto svariate volte che questa decisione è stata presa dopo attente analisi e riflessioni, e non ha nulla a che vedere con la qualità del lavoro svolto. La sig.ra Wescoe ha anche descritto le opportunità per i membri dello staff di aspirare a rivestire altri ruoli. “Aiuteremo a supportarti, a collaborare e a sostenerci per trovare un’altra posizione all’interno del mercato Whole Foods”, ha affermato la signora Wescoe. “Se credi che vuoi stare con la compagnia e andare avanti, voglio dirti che farò del mio meglio per aiutarti a fare proprio questo.”