Facebook con un algoritmo sa quanto guadagni
Facebook con un algoritmo sa quanto guadagni

Nel 2016 Mark Zuckerberg ha depositato un brevetto all’interno del quale si trova un algoritmo che permetterebbe di scoprire se un utente è ricco o povero.

Nel brevetto vengono descritte una serie di tecnologie in grado di rilevare il livello sociale ed economico degli utenti iscritti al social network Facebook. Questo algoritmo è in grado di rilevare lo stato di un utente e le sue ricchezze.

Facebook con un algoritmo può sapere quanto guadagni

Il progetto è stato rinominato “Socioeconomic Group Classification based on user features“. Può quindi analizzare e scoprire il vostro livello economico basandosi solamente dai dati in possesso del social network e dai post degli utenti.

Tra gli elementi descritti dal brevetto troviamo fattori molto basilari come, l’età dell’utente, fattori che indicano se possiede o meno una casa. Il numero di dispositivi hi-tech posseduti, in quale città risiede e soprattutto il suo livello di formazione. Questi sono tutte informazioni facilmente ottenibili dal profilo degli utenti che usano il social network.

Leggi anche:  Wind, ecco l'offerta di punta per la linea fissa di febbraio

L’algoritmo in base anche alla nostra geolocalizzazione e alle nostre foto è in grado di stimare a che classe appartiene l’utente. La domanda che sorge spontanea è: Perché Facebook ha deciso di analizzare questi dati facendo quindi una distinzione?. La risposta è quasi scontata, questo calcolo lo aiuta a targhettizzare meglio gli annunci pubblicitari all’interno del social.

Gli annunci in questo modo, non solo saranno indirizzati in base agli interessi dell’utente, ma anche in base alla ricchezza personale. Attualmente non è chiaro se il brevetto sia già depositato o se è solo in fase di test. Spesso però accade che i brevetti vengano depositati senza mai però raggiungere la piattaforma.