Dopo tanti successi e record, Bitcoin, nei giorni scorsi, aveva fatto segnare una grande flessione nel valore complessivo, scendendo ad un valore di circa 9mila dollari (circa il 20% in meno del precedente cambio). Oggi, invece, la situazione è stata nuovamente ribaltata.

I tempi stanno cambiando, è ormai sotto gli occhi di tutti, la criptovaluta è il futuro. Le banconote fisiche e le carte di credito appartengono ormai al passato. La crescita è stata esponenziale, ad inizio 2017 il cambio era di soli 966 dollari, ma in meno di 12 mesi, il suo valore è cresciuto esponenzialmente del 1’187%, raggiungendo i 12’343 dollari di oggi.

Bitcoin registra un nuovo record: 12mila dollari

I numeri sono a dir poco incredibili, secondo alcune indiscrezioni è destinato a crescere ulteriormente, fino a raggiungere addirittura 14mila dollari. Il motivo di una crescita così grande, almeno quello relativo alla giornata odierna, risiede nella decisione dei due mercati dei derivati, Chicago Mercantile Exchange e Chicago Board Options Exchange, di rendere disponibili i contratti future anche sul Bitcoin.

Leggi anche:  Bitcoin: ufficiale il primo negozio in Italia

Per chi non fosse esperto del settore, il future è un contratto derivato negoziato, con cui due persone si impegnano a scambiarsi un quantità di attività finanziaria, con un prezzo prefissato e con liquidazione futura (definizione della Borsa Italiana). In altre parole, viene assicurata, in un secondo momento, la liquidità di una determinata transazione.

La decisione dei due mercati è quindi votata proprio ad incrementare il valore complessivo del Bitcoin, per favorirne la diffusione e l’utilizzo da parte di tutti. Tralasciando i tecnicismi, il risultato è chiaro, i Bitcoin stanno letteralmente spopolando. Fino a dove potrà arrivare? raggiungerà anche i 14mila dollari?