Per Amazon è forse la settimana più importante dell’anno in Italia e nel mondo intero. Il grande brand dell’ecommerce, sin dalla sua nascita, si è fatto portavoce della ricorrenza del Black Friday, il giorno di sconti folli su tutta la merce che anticipa l’avvento delle festività natalizie.

In Italia, però, il gigante nordamericano potrebbe trovare non poche difficoltà a causa di un annunciato sciopero dei lavoratori impiegati nell’unico hub di smistamento nazionale in quel di Piacenza.

Le conseguenze dello sciopero di Amazon

La protesta dei dipendenti prevista per domani (si chiedono salari maggiori in seguito alle crescenti economie della multinazionale) andrà verosimilmente a ritardare di ore, se non anche di giorni, le migliaia e migliaia di spedizioni che Amazon effettuerà nel corso di questo weekend.

A meno, quindi, di una revoca allo sciopero (che ad ora sembra davvero difficile), coloro che acquisteranno su Amazon sino al Black Friday saranno costretti ad attendere più del previsto l’arrivo della propria merce.

Leggi anche:  Amazon, smartphone dalle ottime prestazioni a meno di 200 euro

L’azienda, attraverso il suo management nazionale, ancora non ha chiarito quali saranno le reali ripercussioni di uno sciopero primo nel suo genere. I dirigenti italiani per ora hanno soltanto fatto sapere di ritenere inammissibile la protesta dei dipendenti, affermando che i salari dei lavoratori italiani sono tra i più alti nella media continentale.