Android è il sistema operativo mobile più diffuso su scala mondiale. Nonostante gli sforzi fatti da Google nel corso degli ultimi mesi e degli ultimi anni, il robottino verde continua a manifestare problemi di sicurezza. Il gap con il diretto rivale iOS, in tal senso, è ancora ben lungi dall’essere completamente colmato.

Il nuovo malware Android attiva di default abbonamenti a pagamento

Da una manciata di giorni, su internet numerosi utenti Android (delle più disparate nazioni) stanno denunciando la circolazione dell’ennesimo pericoloso malware. Il file in questione è stato rinominato “Xafecopy”. Il contagio avverrebbe tramite quelle applicazioni che promettono un’ottimizzazione nelle prestazioni della batteria.

L’azione di “Xafecopy” è particolarmente dannosa per le vittime, visto che tal malware agisce direttamente sul portafogli. Il file infetti, infatti, è in grado di attivare di default tutti quegli abbonamenti a pagamento (alcuni dei quali molto esosi) che offrono agli utenti servizi scadenti quali wallpapers, suonerie farlocche e video di diverso genere.

Leggi anche:  Voli low cost con app per iOS e Android

“Xafecopy” sarebbe in grado di sottoscrivere, senza consenso, più abbonamenti contemporaneamente. Per tale ragione invitiamo tutti alla prudenza. Anche se l’estensione del malware è particolarmente diffusa in Asia, alcuni casi si sono verificati anche in Europa. Il consiglio è sempre lo stesso: fare attenzione a ciò che si scarica e dove lo si scarica.