Chromecast 4k

A fine Gennaio del 2018 saranno disponibili applicazioni e giochi con realtà aumentata realizzati su “centinaia di milioni” di smartphone Android. Questa è la frase pronunciata dal capo del dipartimento business e delle operazioni dell’unità VR di Google, Amit Singh, che ha parlato delle ambizioni in termini di AR del gigante della ricerca nel corso del recente Summit Web di Lisbona.

Google da una sterzata allo sviluppo della realtà aumentata

Google ha già confermato che intende introdurre un supporto avanzato alla realtà aumentata sucirca 100 milioni di dispositivi prima della fine di quest’anno, ma l’obiettivo di lungo termine dell’azienda è quello di trasformare milioni di dispositivi Android in macchine pronte per questa tecnologia nei dodici mesi seguenti. Il lancio non coprirà solo i dispositivi di fascia alta, in quanto Google, ha intenzione di estendere più possibile la nuova tecnologia a tutti i device che saranno in grado di supportarla. “La realtà aumentata diventerà una caratteristica fondamentale della maggior parte degli Android nei prossimi anni”, ha ribadito Singh, osservando che gli smartphone a medio e basso costo saranno aggiornati nei prossimi due anni.

Tutto questo sarà possibile grazie ad ARCore, il kit di sviluppo di software Android di Google (SDK), che consente agli sviluppatori di introdurre funzionalità AR a quasi tutti i dispositivi Android senza la necessità di implementare ulteriori sensori o di implementare caratteristiche hardware. La realtà aumentata (AR) può essere una tecnologia divertente per giocare. La premessa fondamentale di AR è quella di sovrapporre i contenuti digitali in cima agli interessi, usando qualcosa come una mappa o una fotocamera. Secondo Singh, il progetto ARCore funziona come previsto, e la sua squadra sta attualmente “aiutando gli sviluppatori a costruire le esperienze in modo che questa tecnologia diventi un’abitudine quotidiana”.

Leggi anche:  Google, che gaffe: tre anni dopo la piattaforma "Foto" continua ad essere razzista

Abbiamo già visto questo potenziale in azione con Pokémon Go. Il gioco mobile basato sulla posizione ha portato ben oltre 1 miliardo di dollari in entrate tramite acquisti in-app. Singh ha anche evidenziato i vantaggi dell’AR per le applicazioni di shopping, come fatto vedere da IKEA tramite l’equivalente strumento di sviluppo di Apple per iPhone, ARKit. ARCore è attualmente disponibile solo sui dispositivi Pixel e Pixel 2 di Google e su Samsung Galaxy S8 e S8 Plus, ma dovrebbe espandersi molto rapidamente.