Parrot Mambo FPVLa casa francese ha presentato al mercato dell’elettronica il nuovo drone Mambo FPV, un restyling del già conosciuto Mambo. Tante le novità presenti su questo nuovo minidrone anche se la più grande è sicuramente rappresentata da una nuova fotocamera con risoluzione 720p e soprattutto dai nuovi Cockpitglasses 2, un visore in cui inserire il proprio smartphone con l’app freeflight mini, che consente di visualizzare in prima persona ciò che la telecamera montata sul Mambo FPV vede. FPV infatti è l’acronimo di Fist Person View.

Una nuova esperienza di volo che sarà in grado di offrire emozioni e sensazioni nuove ed uniche, che sicuramente non si riescono a provare manovrando il drone semplicemente con il pad.

A differenza degli altri droni, il Mambo FPV è stato ideato e sarà lanciato per avvicinare i neofiti al mondo delle gare con droni, che stanno godendo di maggior visibilità.

Si tratta di un oggetto di dimensioni assai ridotte, e questo consente voli spettacolari ed acrobatici anche in ambienti ristretti tant’è che anche oggetti di uso quotidiano possono trasformarsi in ostacoli da superare in volo. Ad esempio, facendo volare il minidrone all’interno di casa, si possono usare porte e colonne come dei veri e propri ostacoli. Nessun problema per gli amanti dei voli a cielo aperto però, il Mambo FPV è, infatti, in grado di volare anche in spazi aperti grazie al FlyPad, il radiocomando Bluetooth con portata di 100 metri.

Per aumentare la possibilità di divertimento con il Mambo FPV è stata potenziata anche la capacità della batteria: si passa dai 550mAh del Mambo normale ai 660mAh del Mambo FPV che consente di volare e superare ostacoli per 10 minuti senza accessori o paraeliche. Naturalmente per non far smettere la voglia di volo è stata migliorata anche la ricarica.

Peso irrisorio, si parla di soli 63 grammi, ed una dotazione “di serie” da far invidia ai droni supercostosi. Parrot ha infatti dotato questa “Formula 1 dei droni” con giroscopi, accelerometri, sensori ad ultrasuoni, barometro e telecamerina verticale 30fps, che garantiscono all’utente, anche neofita, un’esperienza di volo senza precedenti ma soprattutto senza pericoli. Tutti questi sistemi, infatti, concorrono a mantenere il Mambo FPV in posizione verticale a meno che non si decida di prendere il totale controllo del drone.

Parrot Mambo FPVMigliorate anche le modalità di volo che consentono di passare da un volo in tutta sicurezza ad un volo spericolato e mozzafiato in men che non si dica. Con l’utilizzo della modalità Easy vengono attivati tutti i sensori ed anche la stabilizzazione automatica, in questo modo lasciando gli stick del FlyPad al centro, il drone mantiene da solo la sua posizione a mezz’aria. Con la modalità Drift viene disabilitata la stabilizzazione orizzontale ma viene mantenuta in automatico l’altezza consentendo così all’utente di fare delle svolte strette intorno agli ostacoli. La modalità Racing non prevede la presenza di aiuti al pilotaggio e dunque il controllo del drone diventa completamente manuale, per evoluzioni e gare da adrenalina a mille.

La telecamera 720p viene montata sull’estremità superiore del drone grazie alla tecnologia Smart Block. C’è da dire che il montaggio sull’estremità aumenta di 10 grammi il peso del veivolo, non inficiando però sulle prestazioni. Ha un angolo di visione di 120° e trasmette ad una risoluzione di 720p con una registrazione video di 30fps. All’interno della telecamera è possibile inserire una scheda microSD, da acquistare separatamente, in modo da poter registrare le immagini riprese dalla telecamera stessa.

Leggi anche:  Parrot Bluegrass: la soluzione quadricottero multiuso per l’agricoltura

Il punto di forza, e sicuramente un elemento distintivo, di questo minidrone è sicuramente il Cockpitglasses 2 che consente di vivere in prima persona il volo. Il suo funzionamento è molto semplice. Si tratta di un alloggio dove poter inserire uno smartphone (massimo 6’’ di grandezza) e con l’app ufficiale di PARROT si è pronti ad iniziare il volo. Il Cockpitglasses 2 offre una esperienza di volo ottimale grazie alla presenza di un campo visivo di 96° e la distanza interpupillare adattabile all’utente. In poche parole, sarete dentro il vostro volo e potrete gustarvelo al meglio grazie alla comodità ed ergonomicità del visore.

Sul fronte velocità  il Mambo FPV è in grado di raggiungere, grazie ai suoi motori, una velocità massima di 30km/h.

Passi in avanti sono stati fatti anche in ambio streaming video. Se il suo predecessore aveva delle lacune in questo senso, il Mambo FPV gode di un’esperienza di streaming video migliorata in termini di velocità. Questa miglioria, non di poco conto, consentirà di vedere direttamente sullo schermo del proprio smartphone, quasi in tempo reale ciò che vede il drone evitando, di vedere un ostacolo solo dopo che ci si è andati a sbattere contro. Tuttavia, se dovesse accadere di andare contro un ostacolo, non c’è da temere visto che il Mambo FPV resiste bene gli impatti grazie alla sua leggerezza ed alle sue carene plastificate. Tra il bianco delle plastiche spuntano anche due occhi Led verdi che fanno capolino sulla faccia anteriore del drone, utili in caso di volo notturno a localizzare la posizione.

Il Mambo FPV sarà disponibile da fine settembre 2017 nei principali negozi di elettronica, siti di e-commerce e nello store ufficiale di Parrot. Un prezzo accesibile a tutti, di soli €179,90 che consentirà a chiunque voglia avvicinarsi a questo adrenalinico mondo delle corse con i droni. Un ottimo regalo anche per il periodo natalizio, un vero e proprio sfizio in grado di accontentare i più piccini che non hanno mai fatto volare un drone e un ottimo compromesso per chi si avvicina al mondo delle gare tra droni.

Nella confezione saranno inclusi, oltre al drone:

  • La fotocamera con angolo di visione 120°
  • Il Cockpitglasses (il visore)
  • Il controller FlyPad
  • Le protezioni per eliche
  • La batteria
  • Un cavo usb

Non manca neanche il lato social del minidrone. Parrot infatti, consente di far parte del #MamboRacingClub che consente di raccogliere le sfide proposte dalla casa francese, organizzare competizioni con altri piloti e condividere foto e video dei voli direttamente sui proprio social network.

Per quanto riguarda l’app invece (disponibile per Apple ed Android), si punta ad una miglior esperienza di collegamento tra il drone e lo smartphone. Il tuo smartphone diventa il controller del tuo Mambo FPV consentendoti di modificare le impostazioni di volo, tenere sotto controllo il livello della batteria ed il tempo di volo.