postepay whatsapp

La Postepay è l’obbiettivo preferito dai truffatori che vogliono rubare i dati della carta di credito ed utilizzarli per i loro acquisti online. Solitamente i messaggi truffa vengono diramati utilizzando il classico messaggino di testo SMS ma vista la grande diffusione di Whatsapp, noto servizio di messaggistica istantanea, in molti questi giorni stanno ricevendo un messaggio che li invita ad aprire un link dove terzi possono rubare tutti i dati relativi al vostro account.

Whatsapp, lo strumento per inviare messaggi truffa

La tecnica utilizzata è proprio quella del phishing e una volta aperto il link vi ritroverete davanti ai vostri occhi un sito simile a quello delle Poste Italiane che effettivamente è stato clonato cambiando i parametri. Una volta inseriti i dati richiesti il sito falso vi reindirizza sul vero sito delle Poste in modo da non destare sospetto ma i dati inseriti vengono salvati in un file TXT contenuto in un server che poi verrà prelevato da malintenzionati per svuotare il vostro conto.

Postepay meno sicura con Whatsapp

Il messaggio che arriva su Whatsapp è alquanto eloquente: “Per motivi di sicurezza, La tua Postepay è stata bloccata. Esegui subito la verifica dei tuoi dati“. In questo caso non dovete assolutamente cliccare sul link contenuto nel messaggio e se lo avete già fatto è consigliabile bloccare immediatamente la carta e procedere alla sua sostituzione. Purtroppo anche su Whatsapp la truffa potrebbe mietere vittime ignare della pericolosità dei link contenuti all’interno.