Nintendo Switch
In vendita dal 3 marzo a 329 euro.

Il futuro di Nintendo Switch è ancora molto incerto e, anche se ormai sappiamo la maggior parte delle informazioni come il prezzo e la data di lancio, una buona parte dei giocatori non ha ancora deciso se acquisterà o meno la console.

Mentre gli investitori ha reagito ‘infliggendo’ un sonoro – 5%, alcuni analisti di mercato hanno espresso giudizi positivi sul successo della nuova home console di Nintendo. Secondo DFC Intelligence infatti, la società di Kyoto riuscirà a vendere più di quaranta milioni di pezzi entro la fine del 2020, ossia nei primi tre anni e mezzo dal lancio previsto per il prossimo 3 marzo. Pare innanzitutto che la console sia giù esaurita presso diversi rivenditori degli Stati Uniti ed in Inghilterra ma cioè sarebbe dovuto non ad una domanda fuori misura ma bensì ad una quantità limitata di pezzi disponibili e distribuiti nei negozi per il lancio. In ogni caso, il 2017 sarà un anno positivo per Switch e contraddistinto dall’arrivo di diversi titoli interessanti ed in grado di convincere molti consumatori all’acquisto. Nel caso la previsione si rivelasse vera, la console supererebbe di gran lunga il risultato fatto dal Wii U, dal GameCube e dal Nintendo 64 diversi anni fa ma non solo, considerando lo stesso periodo di tempo, le vendite supererebbero anche quelle di Xbox One, che si attestano al di sotto dei 30 milioni di unità vendute e si posizionerebbe di diritto al di sotto di PlayStation 4.

Leggi anche:  Cyber Monday, Nintendo Switch è il prodotto più venduto negli USA

Nel frattempo vi invitiamo a leggere, se ancora non lo avete fatto, il nostro approfondimento su Nintendo Switch e l’evento di presentazione dello scorso 13 gennaio!