yotaphone 3
Il display e-ink posizionato sul retro

Lo Yotaphone 2 è stato uno degli smartphone più “rivoluzionari” degli ultimi anni. Si tratta infatti di un dispositivo dotato di un doppio display: uno classico Super AMOLED a colori per la parte frontale, ed uno realizzato in tecnologia E-Ink su scala di grigi posizionato sulla back cover. Peccato che Yota Device, azienda produttrice, lo abbia lasciato fermo ad Android Lollipop, almeno fino ad ora.

Infatti, nella giornata di oggi, è stata annunciata l’apertura del programma di beta testing di Android 6.0.1 Marshmallow per questo Yotaphone 2. L’iniziativa, almeno per adesso, è limitata al territorio russo, e riguarderà dunque i dispositivi acquistati in Russia (sia store fisico che online). Al di là però di questo particolare, si tratta di un passo decisivo per il rilascio su scala globale della versione definitiva di Marshmallow per questo terminale.

Per adesso non ci sono dettagli su quelle che saranno le novità introdotte da questo update, ma ovviamente ci aspettiamo tutte le funzionalità introdotte da Marshmallow (Doze, Now on Tap, il nuovo sistema di permessi per le app ecc…). Tra l’altro, come ricorderete, lo Yotaphone 2 ha sempre adottato un’interfaccia molto simile ad Android Stock, per cui dovremmo avere un aspetto grafico molto simile ai Nexus prima dell’avvento di Nougat.

In ogni caso, occorre sottolineare che fa davvero strano, a 2016 ormai terminato, parlare ancora di update ad Android 6.0.1, quando la versione 7.0 del robottino verde dovrebbe avere ormai la priorità. Si tratta comunque dell’annoso problema della frammentazione, di cui vi abbiamo parlato tante volte nei nostri articoli. La speranza, adesso, è che la verione definitiva dell’update per lo Yotaphone 2 possa arrivare in tempi ragionevoli.