Netflix e Amazon
Amazon rivoluziona Prime instant video

“Non sembra che stiano guadagnando terreno nonostante tutti gli investimenti. Forse hanno incrementato le vendite delle sottoscrizioni ad Amazon Prime o altre cose di cui non sono al corrente, ma al momento sembra solo che stiano spendendo molti soldi.”

Ecco la dichiarazione di Netflix per ciò che riguarda il neo rivale Amazon Prime Video. Il noto servizio di streaming online sembra esprimersi con decisione sulla politica del suo avversario. A parlare il CCO, Chief Content Officer di Netflix, Ted Sarandos, al quale sono state proposte delle domande in merito al colosso di e-commerce, che da poco si è avvicinato al mondo dello streaming di contenuti multimediali, facendo un importante investimento che mira alla creazione di contenuti originali.
Un esempio calzante è sicuramente lo show “The Grand Tour“. Programma televisivo automobilistico che promette un interessante intrattenimento che sembra aver attirato una vasta fetta di pubblico in diversi Paesi.

Il punto di vista da parte di Netflix

La risposta di Netflix, tramite Ted Sarandos, sembra sembra sicura delle proprie possibilità. Proprio l’ormai da tempo noto servizio di streaming online sembra voler integrare oltre 1000 ore di contenuti originali, stanziando ben 6 miliardi di dollari, per garantire un servizio on demand maggiormente completo.

Leggi anche:  Netflix: metodi legali per vederlo Gratis

Sia Netflix che Amazon sono disposte ad investire in questi progetti e numerosi analisti si sono esposti in merito, infatti la creazione di contenuti originali risulterebbe meno dispendiosa rispetto all’acquisto di film esterni alle aziende. L’arrivo di Prime Video è imminente, la “guerra dello streaming” sembra ormai alle porte.