ladro di auto intrappolato a distanza
In Italia sarebbe impossibile effettuare un intervento del genere: come minimo passerebbero giorni!

Un ladro di auto intrappolato a distanza all’interno di una BMW rubata: è successo a Seattle dove i poliziotti hanno chiesto all’azienda di chiudere a distanza le sicure dell’auto.

Non è un film d’azione o l’ultima trovata pubblicitaria. Questo è il mondo reale, dove a volte le coincidenze che il caso tesse per noi superano la fantasia.

Il ladro si aggirava furtivo all’interno di un parcheggio alla ricerca di un’auto da rubare. L’auto presa di mira era una BMW 550I, al cui interno era stato lasciato il portachiavi: un lavoretto facile. L’auto era stata incautamente lasciata con il portachiavi all’interno da un amico del proprietario, che gli aveva prestato l’auto proprio quel pomeriggio.

Il ladro esce dal parcheggio con l’auto e si apposta in un parcheggio all’aperto, con la macchina bene in vista. Questi si appisola con il motore acceso, probabilmente per tenere il riscaldamento acceso. E questo è l’errore fatale che egli commette.

Il ladro di auto intrappolato a distanza ha commesso un imperdonabile errore: lasciare la macchina accesa

Il proprietario, venuto a conoscenza del furto, avverte la polizia. Questa contatta la locale sussidiaria della BMW e chiede di tracciare la posizione dell’auto. La macchina viene localizzata e i poliziotti si recano sul posto.

Una volta arrivati sul luogo trovano il ladro addormentato e la macchina accesa. Chiedono di nuovo alla BMW di intervenire, applicando la chiusura remota delle portiere per intrappolare il ladro all’interno del veicolo. Dato che la macchina era accesa, è stato facile per gli ingegneri BMW chiudere il ladro a distanza.

I poliziotti hanno poi svegliato il ladro, che rendendosi conto di essere intrappolato all’interno dell’auto ha tentato una breve fuga, per poi fermarsi e consegnarsi alla giustizia.

Uno scenario che abbiamo visto solo nei film di fantascienza, in cui è possibile in remoto controllare veicoli in maniera pressoché totale. Questa volta invece è tutto vero, e mostra come anche il settore delle auto avanzi tecnologicamente a ritmo spedito.

Se vi è piaciuta la storia sul ladro di auto intrappolato a distanza e le macchine sono la vostra passione, forse sarete interessati alle novità per il settore automotive: da un lato Android Auto che continua a guadagnare il consenso dei grandi produttori, dall’altro tanti gadget futuristici per le vostre auto come Roav, il visore a sovraimpressione per il vostro cruscotto.