OnePlus 3T
L’arrivo di OnePlus 3T, nuovo flagship della nota azienda cinese, che fine farà il suo predecessore OnePlus 3? Circolano voci che se ne potrebbe addirittura vedere cessata la produzione

L’arrivo di OnePlus 3T, nuovo top di gamma di OnePlus, potrebbe essere il primo segnale di un cambiamento di strategia da parte dell’azienda cinese. La via sembra segnata, il ciclo di vita del flagship di turno sembrerebbe stata accorciata a soli sei mesi, il che porterebbe, come ovvia conseguenza, al lancio di ben due device top di gamma all’anno.

Un elemento di spicco dell’azienda non meglio precisato avrebbe confermato al noto sito Android Authority che, una volta finite le scorte in stock di OnePlus 3 in Europa e Stati Uniti, il device non verrà più rimesso in vendita. La compagnia difatti ha intenzione di smaltire le scorte di OnePlus 3 per poi concentrarsi esclusivamente nella produzione di OnePlus 3T. Nel Regno Unito OnePlus 3 è già sold out lasciando come unica scelta, agli utenti che vogliono dotarsi di un device dell’azienda cinese, l’acquisto obbligato di OnePlus 3T.

Non è chiaro esattamente il perché di questa scelta, OnePlus 3 ha venduto molto bene, è già molto diffuso e viene via ad un prezzo molto conveniente. È vero che OnePlus 3T non costa molto di più, ma, considerando che le migliorie apportate non fanno gridare al miracolo, ci sono ancora molti utenti che, dovendo cambiare smartphone, potrebbero preferire il vecchio OnePlus 3 al nuovo modello risparmiando qualche decina di euro.

Considerando che, nonostante il nome che ormai si è creata in tutto il mondo, OnePlus è ancora una start-up dalle risorse relativamente limitate, soprattutto per quando riguarda la produzione, la nuova linea è comprensibile e ci potrebbe anche stare, tuttavia ritirare OnePlus 3 dal mercato in questa maniera sembra quantomeno una mossa incomprensibile. Ovviamente il ritiro dal mercato non significa che non potremo avere più il ‘vecchio’ modello, potremo difatti rivolgerci a sellers come Amazon o GearBest, o ancora ai siti di compravendita di usato come eBay, l’inconveniente è che non ci sarà garantito il prezzo di vendita ufficiale ma, quasi sicuramente dovremo scucire qualche euro aggiuntivo. A quel punto converrà in ogni caso comprare OnePlus 3T.

Scommettiamo che gli utenti che hanno comprato OnePlus 3 avranno l’amaro in bocca nel vedere il proprio device andare fuori produzione dopo così poco tempo ma possono stare tranquilli perché l’azienda ha promesso di non abbandonarli, in quanto i due flagship verranno considerati come ‘due varianti dello stesso telefono’ e riceveranno, di conseguenza, gli stessi update nella stessa data come avverrà per l‘aggiornamento di OxygenOS a Nougat nel prossimo mese di dicembre.