La fotocamera flessibile potrà essere avvolta intorno agli oggetti e catturare immagini a 360°
La fotocamera flessibile potrà essere avvolta intorno agli oggetti e catturare immagini a 360°

Oltre agli smartphone flessibili, anche le fotocamere del futuro si potranno modellare. Gli ingegneri della Columbia University hanno infatti sviluppato il prototipo di una fotocamera flessibile, ovvero una fotocamera composta da un sottile foglio elastico, che può essere avvolto intorno agli oggetti e catturare immagini a 360°. Piegandola, speciali lenti elastiche in silicone si modellano permettendo di scattare foto in un modo del tutto nuovo rispetto a come siamo abituati, da angoli prima impensabili.

Per esempio, la nuova fotocamera potrà essere avvolta intorno ai lampioni per registrare video a 360°, oppure attorno alle macchine, per facilitare la visibilità agli automobilisti o utilizzata come una semplice fotocamera da portare con sé nel portafoglio.

Secondo gli studiosi del Computer Vision Lab, catturare immagini di buona qualità attraverso un sistema ottico sottile non basta, perché posizionando le lenti con lunghezze focali definite si produce un’immagine alla quale mancano delle informazioni. Con il nuovo sistema di lenti in silicone che si deformano quando il “foglio” viene piegato, invece, si ha la possibilità di catturare immagini più ampie evitando la perdita dei dettagli.

Leggi anche:  Huawei lavora in silenzio: lanciato senza troppi annunci il Nova 2i

Dai test effettuati la qualità delle immagini è ancora scarsa, visto che l’invenzione è in via sperimentale, ma gli studiosi auspicano di realizzare una fotocamera tascabile con queste caratteristiche.

Se riusciranno a metterla sul mercato, potrebbe davvero cambiare il modo in cui “immortaliamo” i nostri ricordi.