windows 10 redstone 2
Redstone 2 sarà il prossimo major update di Windows 10

È passato solo poco tempo dal rilascio di Windows 10 Anniversary Update ma Microsoft già guarda oltre. L’azienda di Redmond infatti è già al lavoro sulla seconda tranche di major update di Windows 10 che è attualmente denominata con il nome in codice Redstone 2. L’aggiornamento che arriverà nel corso del primo semestre del 2017 prevedere un ulteriore step evolutivo per Windows con l’arrivo di nuove feature tra cui l’implementazione di una People Bar e della Night Mode.

La People Bar , di cui è possibile vedere un concept in basso, dovrebbe permette a tutti gli  utenti che utilizzano il sistema operativo Microsoft di avere sempre a porta di mano un elenco visivo delle persone con le quali si interagisce più spesso. Le icone con la foto dell’amico o dell’applicazione apparirebbero nella parte in basso a destra della barra dello Start, posizionandosi vicino alle icone del segnale Wi-Fi, dell’indicatore della batteria e del volume di sistema. Probabilmente in base alle azioni che compiremo, come inviare una mail, contattare un amico o chattare sui social network le icone varieranno.

 

people bar
Un concept della People Bar

Inoltre ci dovrebbe essere una profonda integrazione tra i vari servizi offerti da Microsoft. Infatti nel caso in cui i nostri contatti dovessero avere un account Skype, verrebbero mostrati i loro avatar e sicuramente ci potrebbe essere un azione per avviare una chiamata diretta. Anche nel pacchetto Office potrebbe apparire la possibilità di condividere il lavoro con i nostri amici e colleghi con un grande impatto positivo sulla produttività.

La seconda funzione in arrivo invece è la Night Mode. Infatti attraverso l’analisi del codice, alcuni Insiders hanno trovato dei riferimenti ad una nuova funzione chiamata Blue Light attivabile tramite toggle all’interno dell’Action Center. Una volta attivata, questa funzione andrebbe a cambiare automaticamente i toni e i colori dello schermo in base alla luce esterna e all’ora.

Questo permetterebbe a tutti coloro che passano molto tempo davanti ad uno schermo di non affaticare la vista soprattutto nelle ore notture. Infatti i recenti studi hanno dimostrato come l’esposizione a luci blu potrebbe avere dannosi soprattutto la sera, interferendo con il normale bio-ritmo mentre una tonalità gialla riduce l’affaticamento visivo oltre che rispettare il ritmo circadiano evitando ripercussioni sul sonno.

Purtroppo al momento non ci sono notizie certe sull’ufficialità di queste funzione ne sulle tempistiche di rilascio. Trattandosi di due modifiche profonde al sistema operativo è facile pensare che l’implementazione della People Bar e della Night Mode possa avvenire contestualmente al rilascio di Redstone 2 nel corso del prossimo anno, ma Microsoft potrebbe anche giocare d’anticipo e rilasciarle prima sorprendendo tutti.