Launch by Quixya
Launch by Quixey

Launch by Quixey è un launcher che permette di personalizzare la home del proprio smartphone attraverso una grafica alla Lollipop e una serie di gesture comode e funzionali.

Una cosa che ha differenziato molto i dispositivi Android da quelli iOS è stata la possibilità e la facilità con cui è possibile modificare l’interfaccia grafica del proprio dispositivo. Lo store di Google brulica di launcher dalle personalizzazioni sempre maggiori, che permettono di modificare l’esperienza d’uso con cui l’utente si interfaccia col proprio smartphone, andando facilmente a sostituire le, non sempre efficienti, home personalizzate dai produttori.

Launch si colloca nella fascia dei launcher di tipo compatto, ossia quelli gestibili da un’unica schermata attraverso l’utilizzo di scorciatoie o swipe, senza dover quindi aggiungere delle schermate a quella base.

Caratteristiche di Launch

  • Deep View Cards: Come accennato poco sopra, attraverso uno spostamento del dito sullo schermo vengono richiamate delle schermate particolari. Scorrendo verso destra viene richiamata la Deep View Cards, una pagina in stile Google Now che ci mostra dei riquadri come il meteo di Yahoo e Twitter, di cui possiamo modificare l’ordine di comparsa, disattivarle o editarne alcuni parametri di configurazione.
  • Drawer: Con uno swipe verso l’alto compare il drawer, forse l’aspetto che richiama di più la versione 5.0 di Android, contenente tutte le applicazioni. Questo permette di creare cartelle che si posizionano in alto come delle schede di un browser. Inoltre nella parte superiore vengono riportate le quattro app più utilizzate, mentre in quella inferiore due comodi link che rimandano, uno alle impostazioni dello smartphone e l’altro al Play Store.
  • Powerful search: l’ultimo swipe, quello verso il basso, presenterà la ricerca universale che viene eseguita all’interno delle applicazioni installate, tirandoci fuori per esempio una data dal calendario o un contatto. Manca, almeno per il momento la possibilità di effettuare ricerche con un motore come Google.
    People hub: è presente un dialer extra che racchiude al suo interno una panoramica con i contatti preferiti, la rubrica e la cronologia delle chiamate. Questa funzione risulta, però, ancora incompleta. Cliccando sulla tastiera, infatti, viene aperto il dialer di default.
  • Settings: ovviamente non poteva mancare una pagina contenente tutte le opzioni di modifica del launcher. La pagina è ben strutturata e le opzioni, anche se non raggiungono i livelli di altri competitors come Nova, offre diverse personalizzazioni come temi (ancora pochi al momento) e icon pack direttamente scaricabili dallo store di Google.

L’applicazione, nonostante sia una beta pubblica, risulta fluida e performante, quasi ci si dimentica del suo stato attuale di sviluppo, prendendo anche in considerazione la possibilità di usarla come launcher di default. Sicuramente ci sono ancora molte cose da migliorare, ma le basi per fare un buon lavoro sembrano presenti.