nintendo

Si chiama Tatsumi Kimishima ed è il nuovo amministratore di Nintendo. La poltrona del presidente era disponibile dal mese di luglio scorso quando il presidente, Satoru Iwata, è venuto a mancare.

Proviene dal mondo finanziario ed ha avuto il sopravvento sui due “avversari” nominati ad interim. Dopo una lunga carriera alla Sanwa Bank ha poi ricoperto il ruolo di amministratore di Nintendo America. Kimishima è stato nominato oggi in occasione della riunione del consiglio prevalendo sui due tecnici Shigeru Miyamoto (creatore di Super Mario) e Genyo Takeda (designer della Wii). Miyamoto assumerà la nuova posizione di “Creative Fellow” ideata appositamente per il dirigente che potrà fare da guida e fornire consulenza, mentre a Takeda è stato dato il ruolo di Technology Fellow per la creatività e la tecnologia.

La società ha dichiarato in un comunicato stampa che i nuovi ruoli erano parte di una revisione su larga scala della struttura organizzativa di Nintendo. La nomina del nuovo presidente sarà operativa già dal prossimo mercoledì.

Leggi anche:  TOMTOP sconta del 50% due console clone di Nintendo NES

Iwata, presidente dal 2002, è venuto a mancare nel mese di luglio all’età di 55 anni dopo una lunga malattia. Sotto la sua dirigenza Nintendo ha vissuto anni d’oro per poi passare attraverso un periodo difficile per la forte concorrenza del mondo console e per la grande diffusione dei on-line e in mobile.

Proprio nel mondo dei dispositivi mobili, sempre derisi dalla società, sembra che si possa trovare nuova linfa pur rimanendo legati al mondo console con la 3DS che sta avendo un ottimo riscontro nelle vendite. In attesa di sapere di più sul nuovo progetto NX, aspettiamo di vedere cosa si inventerà il nuovo presidente.

Kimishima, 65 anni, è già stato amministratore delegato della società incaricata di analisi aziendale, affari generali e della divisione delle risorse umane. È con Nintendo dal 2000, quando è stato capo della divisione che si occupava dei Pokemon.