google car

 

Google Car autonome sono in fase di test negli Stati Uniti e proprio una di queste è impazzita quando le si è affiancato un Hipster con bici ad un rapporto interpretato come comportamento anomalo dal computer di bordo dell’auto.

Il fatto è avvenuto ad Austin in Texas durante una normale giornata di test delle auto senza guidatore su cui Google, e non solo, stanno puntando molto considerandole il futuro dei trasporti su gomma. Ad un semaforo si è affiancato alla Google Car un Hipster con una tipica bici del secolo scorso ad unico rapporto.

Il computer di bordo ha interpretato il povero Hipster come un qualcosa di anomalo ed è letteralmente impazzita procedendo a scatti, ripartendo e fermandosi di continuo per almeno due minuti. È lo stesso Hipster a raccontare dell’accaduto sul web.

Gli hipster sono caratterizzati da doppio taglio asimmetrico, barbe lunghe e curate, tatuaggi e dalla passione per la bici a scatto fisso dette per questo anche fixie. Questo tipo di bici si distingue dalle altre perché consente solo la marcia avanti o indietro senza possibilità di avere una pedalata a ruota libera. Ed è proprio questo tipo di meccanismo che ha mandato in tilt la Google Car. I veri Hipster, infatti, imparano a rimanere in equilibrio con piccoli colpetti sui pedali avanti e indietro senza dover poggiare i piedi per terra.

Leggi anche:  Gmail: Autonotification per segnare le notifiche già lette

Questa pratica è definita trackstand ed ha mandato in tilt i sensori laterali dell’auto senza guidatore. Un’altra disavventura capitata alla Google Car, ma le prove servono proprio a questo, a capire quali inconvenienti potrebbero capitare durante un normale giorno di traffico. Di certo questo è tra gli inconvenienti più particolari.