Telegram
È stato rilasciato l’ultimo aggiornamento di Telegram, che da oggi consente agli utenti di usufruire di una serie di Bot.

Telegram, la nota piattaforma di messaggistica istantanea, si aggiorna alla versione 3.0. Ma le novità dell’app non finiscono assolutamente qui.Non è una piattaforma di instant messaging famosa come Whatsapp, ma Telegram sta cercando di attrarre una clientela sempre più vasta grazie ad alcune novità molto interessanti. L’app è stata appena aggiornata alla versione 3.0 e ha scelto di introdurre in maniera definitiva i Bot, cioè gli account automatici che servono per rispondere alle domande degli utenti. Un aiuto ulteriore per chi sceglie di affidarsi a questo software, fino ad oggi, ancora di nicchia.

Nel corso degli ultimi anni, Telegram si è sempre mostrato elastico grazie alla libertà concessa ai suoi utenti di utilizzare i propri codici e le proprie API. Un’app davvero unica che oggi è stata aggiornata alla versione 3.0 e che ha reso ufficiali i Bot. In questo modo, ogni utente può risolvere i propri problemi richiedendo informazioni ad un profilo automatizzato. Un po’ come nell’ormai defunta piattaforma Msn, divenuta poi Windows Live Messenger.

Leggi anche:  Telegram: il trucco per spiare tutte le conversazioni

Telegram consente quindi alla sua clientela di utilizzare sette tipologie differenti di Bot. Ad esempio, @Alert Bot nasce con il fine di ricordare ogni singolo impegno, mentre @Image Bot aiuta a trovare le giuste immagini e @Poll Bot contribuisce alla creazione di sondaggi. A questi, bisogna aggiungere @Trivia Bot, un quiz online su cultura generale e giochi parole; @HotOr Bot, adatto per la localizzazione dei propri contatti; @RateSticker Bot per trovare gli stickers giusti; @GitHub Bot, per aiutare gli utenti a muoversi sull’omonimo social network per i programmatori.

Telegram continua così a lanciare la sua sfida a Whatsapp, anche grazie alla sua capacità di tutelare la privacy dei propri utenti.