Galaxy S6

Il Samsung Galaxy S6 è un dispositivo Android avanzato con cui l’esperienza utente è portata ai massimi livelli grazie alla rinnovata interfaccia e all’utilizzo dell’hardware più performante.

Samsung con i nuovi Galaxy S6 ha fatto una piccola rivoluzione sia per la mancanza della batteria removibile che per la mancanza dello slot per la microSD, ma anche perché ha deciso di sposare l’idea della concorrente Apple e di utilizzare per il nuovo top di gamma materiali quali l’alluminio e il vetro.

La scelta dei materiali e quindi l’estetica, cadono in secondo piano di fronte al software che, forse, mai prima d’ora era stato così ottimizzato in un dispositivo Samsung come nel Galaxy S6. Reattività e velocità sono le parole d’ordine dei nuovi Galaxy S6, la velocità di accensione è già una prima dimostrazione di quanto siano migliorati questi due nuovi Samsung.

Materiali, dimensioni e display.

La scelta dei materiali è cambiata, in realtà già da qualche tempo, a partire dal Galaxy Alpha è stato adottato l’alluminio per cui non è una novità trovarlo sul Galaxy S6. Il vetro ricopre sia la parte anteriore che posteriore, si tratta di un Gorilla Glass 4 che offre grande protezione al dispositivo come visto nel drop test anche se eviterei di farlo cadere per verificarne l’effettiva resistenza.

Galaxy S6

Splendido il display QHD da 5.1 pollici SuperAMOLED del Galaxy S6, i 577 ppi di densità sono più che evidenti sia con una luminosità molto alta ma non fastidiosa sia nella varietà dei colori che si possono regolare con Modalità schermo. Il sensore di luminosità fa un buon lavoro ma non il solito che ho potuto riscontrare su altri device dell’azienda, in condizioni di luminosità elevata la visualizzazione del display non è ottimale.

Galaxy S6

Nonostante un display con una diagonale da 5.1 pollici e l’utilizzo di materiali non proprio leggeri (in confronto al policarbonato) come alluminio e vetro le dimensioni e il peso sono contenuti in 143.3 x 70.5 x 6.8 mm e 138 grammi di peso.

Nella parte anteriore troviamo il solito tasto centrale che come su altri top di Samsung da un po’ di tempo incorpora il sensore di impronte digitali e che finalmente trova un vero senso nel suo utilizzo, bisogna però dire che in alcune occasioni ha smesso di funzionare. Ora per sbloccare lo schermo basta appoggiare il dito sul tasto e non più strisciarlo a partire dal display.

Screen S6 (4)

Hardware e software.

Processore octa core Exynos 7420 a 64bit, Quad-core 1.5 GHz Cortex-A53 + Quad-core 2.1 GHz Cortex-A57, GPU Mali T-760, 3GB di RAM, 32GB (64GB e 128GB gli altri tagli) di memoria interna non espandibile e sono più di 26GB lo spazio di archiviazione a disposizione dell’utente. Con i nuovi Galaxy S6 si hanno 100GB di spazio in cloud con OneDrive di Microsoft per due anni anche se consiglio di utilizzare app alternative più veloci nel caricamento e condivisione dei file.

Screen S6 (1)

La versione Android è la 5.0.2 Lollipop con interfaccia TouchWiz rinnovata e alleggerita, sempre presente Knox per la sicurezza di app e dati sensibili e ora Samsung ha anche aggiunto Smart Manager con cui è possibile controllare informazioni utili come lo stato della batteria, l’archiviazione, la RAM, la sicurezza e altro.

Screen S6 (3)

Finalmente troviamo diversi temi da poter aggiungere a quelli predefiniti e che sono sicuro aumenteranno ancora con il tempo. Tra le altre app troviamo anche 3 mesi gratuiti della versione premium di Deezer, il comodissimo Smart Switch con cui trasferire file da un vecchio smartphone, Android o iOS, al nuovo S6. Poi troviamo app rinnovate come S Health e Peel Smart Remote per utilizzare il Galaxy S6 come telecomando, dal Galaxy Apps siete liberi di scaricare altre applicazioni dedicate al device.

La batteria da 2550 mAh dura più di quanto mi aspettassi, con uso stress e senza funzioni di risparmio ho superato le 7 ore e 50 minuti di utilizzo. Con un uso quotidiano normale e magari anche utilizzando le ottime funzioni di risparmio energetico e di quello avanzato si supera la giornata e anche la mattina successiva.

Screen S6 (5)

La funzione di risparmio energetico avanzato consente di allungare molto la durata della batteria pur mantenendo attiva la connessione e alcune funzioni base, davvero ottima. Da non dimenticare l’eccellente ricarica veloce.

Fotocamera e multimedia.

La fotocamera posteriore è da 16MP con apertura F1.9 e quella anteriore da 5MP, entrambe CMOS. Con un doppio clic sul tasto centrale si accede in modo diretto alla fotocamera in un tempo brevissimo, solo 0,7 secondi. Anche qui troviamo un’interfaccia rinnovata con, però, tutto quanto troviamo di solito in dotazione alle fotocamere dei top di gamma Samsung.

Galaxy S6

Non mancano effetti vari, la possibilità di registrare video fino all’UltraHD passando per il FullHD, il FullHD a 60 fps e al QHD. La fotocamera anteriore è in grado di registrare video al massimo in QHD.

Screen S6 (8)

Foto e video sono di ottima qualità in tutte le condizioni, ma come già visto su altri smartphone la voglia di strafare porta a commettere errori come quello di dotare di uno zoom digitale 8x che su un sensore così piccolo serve a ben poco se non a realizzare scatti in cui il rumore la fa da padrone.

Prova video in FullHD:

Prova video in FullHD a 60fps:

Prova video in UltraHD:

La parte multimediale è sempre tra le migliori sui top di gamma della casa sudcoreana e su questo S6 non è da meno, lo speaker posto sul bordo inferiore ha una qualità del suono vista raramente su uno smartphone sia per pulizia che per volume elevato, solo gli speaker Boomsound dell’HTC One M9 sono in grado di fare di meglio.

Galaxy S6

Connettività, rete e browser.

WiFi dual band 802.11 a/b/g/n/ac 2.4G+5GHz VHT80 MIMO, NFC, Bluetooth 4.1, GPS, GLONASS, A-GPS, microUSB 2.0, IRDA. La rete dati oltre al 2G con GSM/GPRS/EDGE, al 3G con UMTS/HSDPA/HSUPA/HSPA+ il Galaxy S6 è anche dotato di rete 4G fino a 300 Mbps in download e 50Mbps in upload.

Screen S6 (7)

Il browser personalizzato da Samsung mantiene la nuova veste vista negli ultimi top di gamma dell’azienda con una migliorata velocità di apertura delle pagine mai vista prima su un device della casa sudcoreana e non solo. Sembra migliorato anche il rendering delle pagine, sempre presente la classica funzione “lettura” tipica del browser Samsung molto comoda e utile.

Parte telefonica e messaggistica.

Uno dei punti di forza dei dispositivi realizzati da Samsung si conferma eccellente anche su questo Galaxy S6, sia tramite capsula che tramite cuffie l’audio è pulito e senza mai sbavature, fruscii o difetti di qualunque sorta. Anche attraverso lo speaker di sistema si possono effettuare chiamate senza problema alcuno. Una nota a parte meritano le nuove cuffie in dotazione che seppur molto simili alle cuffie dell’iPhone sono decisamente migliori di quest’ultime, l’audio è sempre pulito, corposo e godibile anche a volume molto basso, un vero spettacolo.

Screen S6 (2)

Sembra anche superfluo dire che il tastierino numerico consente la ricerca rapida in rubrica e che la tastiera con numeri in prima funzione è forse la migliore presente su un dispositivo Android. Oltre ad SMS, MMS e Gmail presente il client mail di Samsung, anch’esso rinnovato, che permette con uno swipe di cancellare le mail.

Conclusione.

Il Galaxy S6 demarca una linea di confine per i nuovi top di gamma Android, è lui il numero uno gli altri possono solo inseguire. Finalmente Samsung è riuscita a realizzare un device che ha tutto, ma proprio tutto per essere definito IL top di gamma. Certo il costo è alto e attendere qualche tempo per prenderlo ad un prezzo migliore probabilmente è la cosa migliore anche perché nel frattempo potrebbe arrivare qualche update migliorativo.

Già perché seppur il Galaxy S6 sia davvero eccellente qualche problemino non manca primo fra tutti il sensore di impronte che ha richiesto il riavvio del device un paio di volte. Ma veniamo alle due questioni più calde: batteria e microSD. La batteria ha una buona durata se consideriamo che 2550 mAh, con un display tanto risoluto e quindi che richiede tanta energia, sono pochi poi c’è da considerare anche la funzione di risparmio energetico avanzato che aiuta moltissimo in caso di necessità.

Se la batteria non removibile è un problema che non si avverte poi tanto quello che invece ho trovato fastidioso è la mancanza della microSD. In questo caso si che la mancanza si sente e anche molto. Dei circa 26GB effettivi si memoria a disposizione tra foto e video in alta risoluzione la maggior parte della memoria è bella che andata, se poi utilizzate anche molte applicazioni allora l’unica soluzione è la versione da 64GB.

Detto questo, è sicuro che chi acquista, o acquisterà, un Galaxy S6 ne rimarrà oltremodo soddisfatto.

http://youtu.be/c028UbkXrzI