g-flex-self-healing-knife

LG G Flex non può vantarsi di essere il primo smartphone curvo visto che Galaxy Round gli ha soffiato il titolo (per non parlare del vecchio Nexus S e Galaxy Nexus) però di sicuro LG sembra aver puntato non solo sulla particolare forma ma anche su molte altre caratteristiche tra cui la flessibilità e la capacità incredibile di autoripararsi.

Se il video dimostrativo pubblicato da LG nei giorni scorsi non vi ha convinti qui di seguito vedrete il test di un utente Youtube soprannominato MKBHD che è riuscito a mettere le mani sul G Flex e a metterlo faccia a faccia con il suo coltello. Non stiamo scherzando naturalmente, guardate il video qui di seguito

Nel video il telefono viene messo veramente a dura prova prima di tutto nella sua incredibile flessibilità capace di sopportare fino a 40 Kg tornando poi alla sua forma originale e poi resistere e autoripararsi anche dopo essere passato sotto la lama affilata di un temibile coltello. La cosa più interessante è come il materiale di cui è composto il device aumenti al sua capacità di autoriproduzione a seconda della temperatura ambientale in cui si trova accellerando il processo con le temperature più alte. In pratica si potrebbe quindi sfregare la zona rovinata e diminuire il tempo di autoriparazione.

Naturalmente non sappiamo quanti utenti dopo aver comprato un gioiello tecnologico del genere andrebbero a sottoporlo a questi brutali test però questa sua incredibile capacità ci fa capire come il futuro sarà molto più facile sotto questo punto di vista.

Noooo mi è caduto il telefono e si è tutto graffiato!!!! E vabbè tanto si ripara da solo!

via