Infografica_Battery-System

Marelli, fornitore leader mondiale nel settore automobilistico, amplia la propria gamma di tecnologie presentando un nuovo modo di caricare le batterie delle auto: il Wireless Distributed Battery Management System (wBMS).

Questa tecnologia elimina le connessioni fisiche cablate tipicamente necessarie in altre architetture BMS (Battery Management System), consentendo maggiore flessibilità, maggiore efficienza, maggiore affidabilità acosti ridotti. La soluzione a partire dal secondo trimestre 2022.

La soluzione elimina la necessità di cablaggio utilizzando la tecnologia wireless per consentire la comunicazione tra le batterie e l’unità di controllo. Rispetto alle precedenti soluzioni distribuite cablate, il sistema sviluppato dall’azienda riduce il cablaggio del 90% e semplifica la costruzione e l’installazione delle celle della batteria. In particolare, il wBMS riduce la complessità nell’assemblaggio e garantisce maggiore flessibilità per il posizionamento dei moduli batteria.

Il peso ridotto dovuto alla rimozione dei connettori consente una maggiore efficienza energetica, aumentando così l’autonomia del veicolo a parità di carica. La soluzione apre anche spazio nel pacco batterie per consentire l’inserimento di batterie più grandi, garantendo versatilità, scalabilità e ottimizzazione.

Un sistema che rivoluzionerà il modo di costruire le auto

Il BMS wireless è un vero punto di svolta per l’industria automobilistica, eliminando la necessità del cablaggio della batteria, dei cavi e dei connettori associati ai sistemi BMS cablati standard“, ha affermato il Dr. Razvan Panati, Head of Power Electronics Technology della divisione di elettrificazione dei veicoli di Marelli.

“Marelli ha progettato sia il wBMS che il Wired BMS con architetture di base identiche, supportate da due diverse modalità di comunicazione e interfacce. In questo modo la nostra tecnologia può essere applicata su più piattaforme di veicoli con modifiche minime. Questa flessibilità della soluzione garantisce una significativa riduzione dei costi di ingegneria e consente a Marelli di rendere questa tecnologia di fascia alta alla portata del mercato di massa”.

Il wBMS Marelli può essere fornito con uno strato applicativo software altamente sofisticato che utilizza algoritmi avanzati basati su una tecnica proprietaria denominata “Sensor Fusion”. Gli algoritmi stimano diversi parametri cruciali di ciascuna cella della batteria, inclusi lo stato di carica, di salute e di alimentazione per garantire un calcolo più accurato dello stato generale della batteria e informa di conseguenza gli altri componenti del gruppo propulsore.

Avatar
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it