Fino ad oggi ci siamo trovati in bilico tra la necessità di riottenere la tango agognata libertà e le restrizioni imposte da una pandemia dura a morire. Nel mezzo il Green Pass la cui valenza viene a rimodularsi a partire dal 1 Aprile 2022 con la proclamazione della fine dello stato di emergenza pandemica del 31 Marzo 2022. Cosa cambia a partire dal prossimo mese? Scopriamolo insieme.

 

Gree Pass addio: dal 1 Aprile ci saranno questi cambiamenti

Green Pass: il Covid ne consentirà presto l'abolizione, le parole del Governo

Il Decreto Legge ha previsto che dall’inizio di Aprile si converga verso una misura nazionale “che introduce disposizioni urgenti per il superamento delle misure di contrasto alla diffusione dell’epidemia da Covid-19, in conseguenza della cessazione dello stato di emergenza“.

Dopo oltre un biennio di limitazioni nazionali e territoriali specifiche ci si dirige verso una normalità graduale che si protrarrà fino al prossimo 31 dicembre 2022 in attesa di uno studio approfondito sulle dinamiche pandemiche. Ciò significa che tutto potrebbe mantenersi o decadere sulla base di nuove e verifcate emergenze.

Con la fine della pandemia, per ora solo presunta e basata sull’analisi dei dati, il Green Pass verrà meno insieme alla necessità di definire quarantene precauzionali. A seguire vedremo, in estrema sintesi, cosa potremo fare e non fare nei vari contesti locali pubblici e privati.

Per le mascherine FFP2 l’obbligo permane fino al 30 Aprile 2022 in ambienti chiusi mentre dal 1 Aprile 2022 decadrà il sistema di individuazione delle zone sensibili a fasce di colore.

Il limite di capienza per impianti sportivi tornerà al 100% a far fede dalla data di applicazione del nuovo decreto. Per i luoghi di lavoro, invece, varrà quanto segue:

  • dal 1° aprile: sarà sufficiente il Green Pass base per tutti, compresi gli over 50
  • dal 1° maggio: ingresso al lavoro pubblico e privato senza Green Pass
  • fino al 31 dicembre 2022: obbligo vaccinale con sospensione dal lavoro per chi lavora in ambito sanitario, ospedaliero ed RSA
  • fino al 31 dicembre 2022: obbligo di Green Pass base (e non più rinforzato) per visitatori RSA, hospice e reparti di degenza degli ospedali

Per la scuola si stabilisce quanto segue:

  • scuola dell’infanzia, servizi educativi per l’infanzia, scuole primaria, secondaria di primo grado, secondaria di secondo grado e sistema di istruzione e formazione professionale: fino a 4 casi positivi nella stessa sezione/gruppo le attività proseguono in presenza. Chi ha più di 6 anni deve indossare le mascherine ffp2 per 10 giorni dall’ultimo contatto con un positivo. Dopo 5 giorni va effettuato test antigenico: l’esito negativo viene attestato con autocertificazione.
  • l’alunno delle scuole dalle primarie in su isolato per Covid può seguire l’attività scolastica in DaD. Il rientro a scuola avviene previa dimostrazione di aver effettuato un test antigenico rapido o molecolare con esito negativo.
  • il personale Covid è prorogato fino al 15 giugno 2022