windows-11-processore-amd-ryzen-attenzione

Windows 11 è ufficialmente uscito e, se stai cercando un nuovo PC, ce ne sono già una manciata disponibili con l’ultimo sistema operativo Microsoft preinstallato. La maggior parte delle persone, tuttavia, molto probabilmente aggiornerà semplicemente i propri PC Windows 10, il che può portare qualche incertezza sulle specifiche minime richieste da Windows 11.

Sfortunatamente, anche se il tuo computer soddisfa tali requisiti, non sempre significa che il processo e l’esperienza sarà fluida, poiché i proprietari di dispositivi in ​​esecuzione su alcuni processori AMD stanno scoprendo alcuni problemi.

Windows 11 è stato rilasciato ufficialmente

Microsoft aveva requisiti rigidi per le CPU supportate, indipendentemente da quanto fossero capaci. Esistono alcune funzionalità relative alla sicurezza che non sono disponibili su silicio più vecchio, ma sembra che Microsoft potrebbe aver esaminato questi fattori solo durante i test per la compatibilità con Windows 11. Ora sembra che alcuni processori AMD Ryzen mostrino problemi di prestazioni anche se sono elencati come compatibili.

AMD ha segnalato due problemi piuttosto critici che influiscono sulle prestazioni di alcuni chipset non identificati che eseguono alcune applicazioni, in particolare giochi. In uno dei due bug la latenza della cache L3 della CPU è triplicata, il che significa che i dati in quell’area di memoria presumibilmente ad alta velocità vengono notevolmente ritardati. AMD afferma che alcuni giochi vedranno un calo delle prestazioni del 10-15% in alcuni giochi, in particolare gli eSports.

L’altro bug riguarda semplici giochi e si rivolge specificamente alle applicazioni che fanno un uso intenso dei thread della CPU. In poche parole, il bug impedisce alla CPU di inserire i thread di esecuzione sui core più veloci del processore, compromettendo gravemente le prestazioni.

La buona notizia è che sia Microsoft che AMD sono a conoscenza del problema e un aggiornamento in arrivo questo mese risolverà la situazione. Sfortunatamente, coloro che hanno già aggiornato a Windows 11 non avranno altra scelta che aspettare quel giorno. Si spera che Microsoft impedirà anche all’aggiornamento di apparire sui sistemi AMD Ryzen interessati fino a quando la correzione non sarà disponibile.