canone raiL’impatto del Covid non è stato positivo per quanto riguarda il risparmio sui dispositivi elettronici. Questo perché con la pandemia si è svolto praticamente tutto da remoto e non solo, anche uno strumento come la televisione è diventato importante, poiché ci ha permesso di attingere a notizie e informazioni di vario tipo mediante i telegiornali o a intrattenerci semplicemente.

Come molti sanno, però, per visionare i canali è necessario pagare il canone Rai, una tassa obbligatorio dove il pagamento avviene mediante l’addebito diretto sulla bolletta dell’utenza elettrica. Cosa succede nel momento in cui c’è il mancato pagamento del canone Rai in bolletta o dell’intera fattura? Scopriamo di seguito maggiori dettagli a riguardo.

Canone Rai: ecco cosa succede se non lo paghi

A partire dal 2016, il Canone rai viene pagato sulla bolletta dell’utenza elettrica via rate mensili. Questa decisione è stata presa in virtù del fatto che molte persone non pagavano la tassa. Tuttavia, non sempre tutti i cittadini la pagano.

Infatti, si sta verificando sempre più spesso questa situazione e molti si stanno chiedendo quali possono essere le conseguenze di un mancato pagamento. E’ importante sapere che se non si paga il canone Rai in bolletta o l’intera fattura non c’è l’immediata sospensione del servizio. Infatti, in tal caso, l’operatore dovrà prima inviare un sollecito di pagamento dove si invita il soggetto in questione a regolarizzare.

Se ciò non dovesse avvenire, l’operatore invierà una raccomandata fissando un tempo limite entro il quale dovrà avvenire il pagamento. Se il soggetto continuerà imperterrito a non pagare, dopo 15 giorni la fornitura verrà sospesa, non potrà vedere i servizi Rai e non usufruirà di energia elettrica nella sua abitazione.