blank

Il mondo del cybercrimine trova e prova tutte le strade possibili e immaginabili per inscenare attacchi con lo scopo di arricchire l’ideatore, ogni tema è sostanzialmente utile, contesto che ovviamente, nel caso della pandemia, ha visto gli hackers sfruttare a pieno tale possibilità, mandando avanti attacchi di vario tipo accomunati dal tema covid.

Il covid è stato dunque usato per attacchi informatici ai danni del popolo ma anche delle aziende, come si evince dal “Attacks from all angles: 2021 Midyear cybersecurity report” a cura di Trend Micro Research, l’Italia è al quarto posto nel mondo per numero di questa tipologia di attacco, dopo sei mesi è emerso infatti che i cybercriminali hanno preso di mira organizzazioni e utenti, facendo abbattere la bellezza di 131.197 attacchi tra e-mail di spam, malware e siti maligni a tema pandemia, a precederci nella classifica delle minacce a tema Covid-19 abbiamo solo da Stati Uniti: 1.584.337, Germania: 832.750 e Colombia: 462.005.

 

I numeri delle minacce informatiche in Italia

  • Minacce Covid-19: Italia quarta al mondo con 131.197 attacchi di cui abbiamo: mail di spam, malware e siti maligni
  • Malware: Il numero di malware rilevati in Italia nel primo semestre 2021 è spaventoso, parliamo  di 28.208.577. L’Italia è il quarto Paese più colpito al mondo e il primo in Europa
  • Minacce arrivate via e-mail194.879.311
  • I siti maligni: 7.559.192
  • Il numero di app maligne scaricate da Gennaio a Giugno 2021 è di 28.215
  • 1.712 i malware unici di online banking intercettati in Italia.

In tutto il mondo Trend Micro ha rilevato la bellezza di 40.956.909.973 di minacce, per intenderci quasi 6 volte la popolazione mondiale, ciò significa che ogni essere umano ha avuto a che fare con almeno 6 minacce, un dato che fa riflettere.