blank

La componente più importante all’interno di uno smartphone è senza alcun dubbio la batteria, la cella energetica è infatti necessaria al device per poter funzionare, alimentando ogni componente al proprio interno.

La batteria però, al pari della sua importanza ha anche la sua fragilità, essa è infatti pesantemente influenzabile in modo negativo o positivo dal comportamento del proprietario, dal momento che è passibile di numerosi tipi di insulti: chimici, fisici ed elettrici.

Prestare dunque una buona attenzione alla propria batteria risulta indispensabile per aumentarne la durata di vita, dal momento che altrimenti la sua salute finirebbe col peggiorare velocemente con conseguente perdita in autonomia e prestazioni.

 

Le pratiche sbagliate

Ecco a voi un piccolo elenco con tutti gli errori più diffusi:

  • Caricare lo smartphone da acceso: tal pratica può generare molto calore, cosa che nel tempo può danneggiare irrimediabilmente lo smartphone.
  • Caricare il device con la cover: la cover protegge il cellulare dai danni accidentali, ma non gli permette di dissipare correttamente il calore generato.
  • Cicli di ricarica troppo lunghi: le batterie hanno al loro interno dei limitatori onde evitare sovraccarichi, ciò non toglie che cicli troppo lunghi possano essere dannosi.
  • Caricatori e batterie non originali: utilizzare accessori non originali non è una grande idea, potrebbero non avere limitatori e andare incontro a sovraccarichi.
  • Far cadere il device: anche far cadere il proprio dispositivo a terra non è una grande idea, potreste tranquillamente lesionare anche la batteria.
  • Scaricare completamente il dispositivo: le batterie ormai non risentono più dell’effetto memoria, dunque non è più necessario scaricarle completamente.