tesla-incidente-model-s-schianto

Un uomo ha voluto testare la resistenza del suo acquisto, una Model S, o più semplicemente non ha saputo gestire la potenza del veicolo. Stava viaggiando a più di 160 chilometri orari in quartieri abitativo, più di 100 miglia orarie. Il risultato? Schiantarsi contro una casa e un’altra macchina distruggendola completamente. Al contrario, l’auto marchiata Tesla è risultata più integra di quanto ci si aspetterebbe.

Sebbene la Model S non sia stata completamente distrutta, l’uomo ha ovviamente subito ferite gravi ed è stato portato d’urgenza in ospedale, ma deve ringraziare la qualità costruttiva della sua Tesla. Al momento non si capisce del motivo legato alla sua guida pericolosa.

Da un lato poteva benissimo essere un incosciente che ha deciso di andare così veloce perché erano le quattro di mattina e non c’era nessuno. Dall’altro lato potrebbe essere solo stupido e non ha calcolato bene la potenza dell’auto. Le Tesla, come molte auto elettriche, sono particolarmente veloce. Sono più scattanti delle normali supercar a benzina.

 

Tesla: un incidente a 160 chilometri all’ora

Come capita spesso che nei quartieri periferici delle città statunitensi le case siano dotate di telecamere di sicurezza. La stessa abitazione contro cui si è schiantata la Tesla ne aveva una e ha registrato l’accaduto. Si può tranquillamente vedere la macchina arrivare già lanciata e priva di controllo. Servirebbe un’altra registrazione per capire come è iniziato tutto, la dinamica che ha portato a questo incidente per fortuna senza vittime, ma che ha lasciato una famiglia senza macchine. La macchina distrutta dalla Model S ha a sua volta distrutto un pickup.