superluna rosaLa prima Superluna del 2021 sarà rigorosamente “rosa“, e pare che illuminerà la notte tra il 26 e il 27 aprile. Questa è l’occasione in cui il nostro satellite è più grande di come lo è solitamente poiché si trova vicino al perigeo, ossia al punto di minima distanza dalla Terra. Durante quest’anno ce ne saranno ben tre una consecutiva all’altra: di fatto, le prossime avverranno il 26 maggio e il 24 giugno.

Quella del mese di aprile è anche detta rosa non per come apparirà nei cieli, bensì per il nome che le hanno conferito i nativi americani a causa del muschio rosa, un fiore molto simile alle ortensie che fiorisce anticipatamente in primavera.

 

 

Superluna rosa: dove sarà visibile e quando è possibile vederla

La cosa bella di tutto ciò è che la Superluna potrà essere vista in tutto il globo. Nel nostro Paese, la fase di piena sarà il 27 aprile alle 5.31, ma potremo assistere allo spettacolo tutta la notte. Il nostro satellite sarà distante dalla terra 357.615 km da noi e apparirà leggermente più grande del normale.

In base alla definizione originale si Superluna coniata dall’astrologo Richard Nolle nel 1979, per essere definitiva una luna o piena o nuova deve arrivare nel 90% del suo approccio più vicino alla Terra. Detto semplicemente, viene definita Superluna quella in cui la distanza dalla Terra è di 361.885 km, misurata dai centri dei due corpi celesti.

Il termine Superluna, oltre a non essere scientifico, suscita anche disappunto tra gli astrofili, i quali tendono a parlare di “plenilunio al perigeo“. Fortunatamente, non sarà necessario recarsi in qualche zona in particolare, essendo che lo spettacolo è visibile anche da un balcone o un giardino rispettando rigorosamente tutte le norme anti-Covid.