windows-10-google-falla-sicurezzaWindows 10 si è aggiornato ad una nuova versione concessa dalla società di Redmond a metà Febbraio. Duplice obiettivo per una compagnia che persevera nell’intento di garantire un servizio ineccepibile dopo l’installazione degli update. Il primo step consiste nella rimozione delle chiavi di registro che ostano con l’installazione degli aggiornamenti mentre il secondo prepara il terreno per la versione 21H1 del sistema operativo. Ultimamente è apparsa un’altra sostanziale novità di primo piano. C’è una nuova app all’interno dell’OS. Pesa appena 1 MB. Scopriamo di cosa si tratta.

 

Windows 10: la nuova app compare per magia dopo l’aggiornamento

Chiamata Microsoft Update Health Tools la nuova funzionalità esprime esattamente ciò che la sua denominazione sembra indicare. Si prende l’incarico di ripristinare le impostazioni di rete, pulire il registro per ridefinire le voci corrotte o disabilitate,  liberare spazio nel disco rigido ed eseguire un reset di Windows Update nel momento in cui qualcosa impedisce l’applicazione degli aggiornamenti di sistema.

Non si tratta certo di software Windows 10 inedito. Distribuito già a partire dallo scorso anno è ora ad appannaggio di nuovi utenti che hanno constatato la finalizzazione di un lungo rollout. La patch KB4023057 è disponibile per tutte le edizioni di sistema con riferimento alle build 1507, 1511, 1607, 1703, 1709, 1803, 1809, 1903, 1909, 2004 e 20H2.

La verifica sulla presenza del nuovo componente passa per la consultazione delle Impostazioni Windows 10 alla sezione App. Risulta sufficiente lanciare una ricerca con il parametro “health” per saggiare la presenza del nuovo componente di sistema. Un grande step per Microsoft e gli utenti che così facendo possono garantire un sistema esente da bug e denso di ottimizzazioni.