ape

Le api, si sa, rappresentano un tassello fondamentale in natura e senza questi particolari insetti neanche noi, esseri umani, potremmo vivere sulla Terra. Esistono numerose specie di api che popolano gli ambienti più disparati. Ma, oggi, grazie ad un team di scienziati, è stato possibile dimostrare che una particolare specie di ape, che non si vedeva più ormai da quasi 100 anni e che si credeva fosse estinta, in realtà, vive ancora e popola l’Australia.

A dare questa splendida notizia è uno studio pubblicato sulle pagine della autorevole rivista scientifica Journal of Hymaenoptera Research. La ricerca in questione riporta la firma di uno scienziato della Flinders University (Adelaide, Australia), James B. Dorey. Nello specifico, il ricercatore australiano si è concentrato sulla specie di ape Pharohylaeus lactiferus che fu avvistata, per l’ultima volta, nel lontano 1923, ben 98 anni fa. Dopodiché l’ape sparì dai radar al punto che alcuni scienziati la consideravano già una specie estinta.

Dorey ha eseguito degli studi sulle relazioni tra le diverse specie di imenotteri che costruiscono il proprio nido sul terreno. Ma poiché lo scienziato australiano è anche un fotografo, l’obiettivo del suo lavoro è stato anche quello di fotografare ogni singola specie di ape individuata. Fino a quando, non si è imbattuto nella Pharohylaeus lactiferus il cui ultimo avvistamento risale a quasi un secolo fa. Secondo il ricercatore questa specie di imenottero appartiene al gruppo delle cosiddette “mascherate”, api caratterizzate da segni molto evidenti sul muso. Si tratta di un’ape molto più grossa e più lunga delle altre e, teoricamente, più facile da essere riconosciuta.

Il ritrovamento degli esemplari di questa ape rappresenta una scoperta straordinaria che dimostra come anche se una specie animale sembra essere scomparsa, in realtà, potrebbe essere solo nascosta nel suo habitat naturale insieme ad altri esemplari simili.

FONTEJournal of Hymaenoptera REsearch