batteria AndroidMantenere in piena forma la batteria Android è essenziale per evitare di dover cambiare telefono e perdere tempo prezioso nel recuperare le proprie sessioni di gioco, studio o di lavoro. Vista l’integrazione generale dei supporti da parte di tutti i produttori dobbiamo evitare ad ogni costo l’assistenza tecnica che si risolve in diverse ore di intervento e disagi per l’usabilità a breve termine dei device.

Grazie alla nuova procedura di calibrazione scopriremo come sia possibile ristabilire gli equilibri di una batteria che si scarica troppo in fretta. Il battery drain è un argomento a parte in quanto la procedura va a correggere un errore comune che si può verificare al di là dell’avidità palesata da app troppo pesanti. Scopriamo come fare in questa breve procedura guidata.

 

Calibrazione Android: quando e come farla correttamente

Carichi sempre il tuo telefono al 100% ma bastano poche ore o pochi minuti prima che il tuo smartphone vada in catalessi? Una situazione comune dovuta al fatto che il sistema operativo mal interpreta il reale valore di carica della batteria. Potrebbe mostrare piena carica mentre in realtà si ha soltanto il 50% di autonomia residua. Se ti trovi in queste condizioni fai in questo modo:

  • utilizza lo smartphone Android fino a portare la batteria a completo esaurimento (il telefono non deve riuscire a completare il boot)
  • inserisci il caricabatterie
  • lascia il telefono in carica fino al 100% con caricabatteria connesso
  • continua a caricare aspettando ulteriori 2-3 ore dopo la ricarica completa
  • stacca il cavetto per 10-15 minuti lasciando spento il dispositivo
  • ricollega il cavo (smartphone ancora spento) per ulteriori 10-15 minuti
  • con ancora il telefono in carica accendi fino a completare l’accesso al sistema
  • adesso stacca il caricabatterie