WhatsApp: in questo modo riescono a spiarvi all'interno della chat gratis

WhatsApp è ovviamente un servizio a costo zero. In alcuni casi però alcuni messaggi ricevuti attraverso la piattaforma potrebbero costare e non poco per gli utenti. Si moltiplicano anche in queste settimane i tentativi di truffa e phishing ai danni del pubblico. Tanti clienti di TIM, Vodafone e WindTre hanno riscontrato problemi in merito.

 

WhatsApp, le fake news mettono in pericolo il proprio credito residuo

Su WhatsApp bisogna fare molta attenzione alle fake news. Proprio le comunicazioni fasulle infatti sono alla base dei tentativi di truffa messi in circolazioni dai cybercriminali. L’obiettivo è quello di far cadere i lettori vittima dei tentativi di phishing. 

Le fake news in circolazione su WhatsApp hanno tendenzialmente alcuni argomenti prestabiliti. In questi mesi, ad esempio, le comunicazioni si concentrano molto sul Covid, sullo stato della pandemia o sull’arrivo dei vaccini. Il modus operandi è lo stesso. Con dei messaggi sensazionalistici, gli utenti di WhatsApp sono invitati a cliccare su un link in allegato.

Proprio questi link sono la porta per l’attivazione dei servizi a pagamento. In alcuni casi, basta un semplice click per sottoscrivere in automatico servizi con costi davvero esosi. A tal riguardo, molti clienti di TIM, Vodafone e WindTre hanno perso parte o tutto il loro credito residuo. 

Gli utenti di WhatsApp sono quindi chiamati a fare molta attenzione. In primo luogo, dinanzi a messaggi ricevuti da sconosciuti, è bene evitare di cadere in facili tentazioni. Laddove vi siano testi del tutto fuorvianti, l’unica cosa da fare è cestinare i messaggi ricevuti dai malintenzionati.