3GLa rete 3G risulta essere utile fino ad un certo punto. Serve da balia in vista dei problemi di connessione che potrebbero verificarsi con un down del segnale TIM, WindTre, Vodafone, Iliad ed MVNO. In tutti gli altri casi non viene più scelta in quanto rispondente a criteri tecnici legati al passato.

Non è veloce e quindi non risulta usabile per tutte le operazioni più complesse ed impegnative come lo streaming dei flussi audio-video ed il gaming. Verrà abbandonata una volta per tutte con il prosperare delle antenne 5G e di una nuova rete che arriverà solo in seguito. Scopriamo le ultime novità.

 

3G sostituito per sempre dal 5G e dal nuovo network iper-veloce

Con il 5G si introduce l’era della cosiddetta Gigabit Network, profilo di rete che spinge la massima velocità della connessione a 1 Gbps ed oltre. Con il segnale 3G non ci si avvicina nemmeno ed infatti non è raro incorrere in sostanziosi lag che impongono un’attesa che sembra infinita. Le pagine web si caricano lentamente con video e audio in streaming che restano una chimera.

La decisione cui sono chiamati gli operatori è quella di spegnere il 3G. Così facendo si concederà spazio a senso unico per i network tradizionali di tipo 2G e 4G. Insieme a questi ci sarà anche la neonata rete 5G con tutte le previste ottimizzazioni tecniche lato copertura, velocità e servizi.

Ciò che non tutti potrebbero sapere è che presto esisterà anche la rete 6G che introdurrà una vera e propria rivoluzione tecnologica con l’introduzione dell’ombra digitale ed altri servizi interessanti. Tutto fa pensare che in questo contesto il 3G possa rappresentare solo una nota stonata che non fa altro che confermare un passo indietro sotto diversi aspetti. Con il 5G ed il 6G non avremo solo più velocità ma anche più servizi e maggiore sicurezza. Un passo che potrebbe realizzarsi per tutti entro un biennio. Staremo a vedere.