telefonini

Avere dei vecchi telefonini in casa propria è un classico: chiunque ha ceduto alla tentazione di conservare il suo vecchio amico di infanzia e squilli ed è proprio questa voglia malsana di non gettare nulla che potrebbe rivelarsi oggi una fortuna inaspettata.

Un interesse sempre più crescente è andato via via accumulandosi nei confronti di questi predecessori degli smartphone, facendo acquistare agli stessi un valore inaudito e che in alcuni casi ammonta più che al prezzo di listino di un cellulare di alta generazione. Come mai? Ovviamente grazie al mondo del collezionismo.

Telefonini: ecco come mai alcuni posso valere così tanto

Di telefonini ne esistono migliaia di modelli eppure molte volte quelli a valere più soldi sono proprio quelli più comuni. Essendo stati gli stessi così in voga, al giorno d’oggi risulta quasi impossibile trovarne alcuni in buone condizioni e in quelle poche occasioni, trattandosi di pezzi conservati in maniera ottimale, il prezzo riesce a salire alle stelle in fase di asta.

Per concludere un buon affare, in ogni caso, proprio quello appena citato risulta essere un dettaglio non ignorabile: potrebbe bastare anche un graffio sulla scocca per vedere scendere il prezzo di vendita da centinaia di euro a poche decine.

Concludiamo con l’informare i nostri lettori che vendere i propri telefonini vecchi risulta essere molto semplice: basta effettuare una ricerca su Google per farsi un’idea dell’ipotetico valore. In caso di cifre non troppo rilevanti, infine, il consiglio è uno: portare i dispositivi in un centro di riciclaggio: sarà sempre meglio che tenerli chiusi in un cassetto!