operatori-telefonici-aumenti

Il 2020 è stato per gli operatori telefonici, l’anno del cambiamento. Molti di questi infatti hanno dato vita ad alcune rimodulazioni delle tariffe, tranne Iliad. L’operatore è infatti rimasto fedele ai suoi clienti fin dal momento della sua nascita guadagnando la stima dell’intera popolazione. Quali sono le “scomode” novità dell’anno?

Operatori telefonici: le rimodulazioni di TIM, Tiscali e Vodafone

Già dal mese di maggio, l’operatore telefonico Vodafone ha dichiarato dei cambiamenti in vista. Questo ha infatti affermato: “A partire dall’8 Dicembre 2019, il costo della tua offerta Internet Unlimited + aumenterà di 2,99 euro al mese. Consentendoci di continuare a investire sulla rete per offrirti sempre la massima qualità dei nostri servizi. Per maggiori informazioni vai su voda.it/info. Ti ricordiamo che, ai sensi dell’articolo 70 comma 4 del Decreto legislativo 1° Agosto 2003 n. 259, della Delibera 519/15/CONS e delle Condizioni Generali di Contratto, se non accetti tale modifica hai diritto a recedere dal contratto o passare ad altro operatore mantenendo il tuo numero. Non vi saranno penali nè costi di disattivazione fino al 7 dicembre 2019, ossia fino all’ultimo giorno di validità delle precedenti condizioni, specificando come causale del recesso “modifica delle condizioni contrattuali“. 

Anche la compagnia telefonica TIM ha seguito lo stesso esempio dell’operatore sopra indicato. Essa ha deciso di aggiungere degli aumenti di 1,99 Euro nelle tariffe più utilizzate dagli utenti. In tal caso, però, TIM ha scelto di addolcire la pillola “offrendo” due regali molto speciali a scelta: minuti illimitati per sempre oppure 20GB di traffico 4G.

Per finire con Tiscali, gli aumenti riguardano l’attivazione automatica della la tariffa Mobile Smart. Con una crescita di 2,99 euro al mese, pertanto, gli utenti potranno avvalersi di 60 minuti extra, 10 SMS e 1 Giga di internet in 4G.