dvb t2Il DVB T2, comunemente chiamato anche digitale terrestre 2.0, rappresenta il nuovo standard di comunicazione in attivazione nel corso dei prossimi anni, che porterà grandi cambiamenti nel mondo della televisione, a partire proprio dai modelli utilizzabili nelle case degli italiani.

Il progresso tecnologico, e la necessità di fare spazio agli operatori telefonici nella diffusione del 5G, sta portando le emittenti televisive a cambiare frequenze radio di trasmissione dei propri canali. Questo passo, legato all’adozione di un nuovo standard, il DVB T2 appunto, potrebbe generare scompiglio, poichè non tutti i vecchi modelli sono effettivamente compatibili (parliamo comunque di almeno 5 anni).

Se arrivati a questo punto volete sapere se il vostro modello dovrà essere cambiato, o comunque dovrete acquistare un decoder aggiuntivo da collegare esternamente, accendete la TV e posizionatevi sul canale 100 200. Nell’eventualità in cui visualizzaste un messaggio d’errore, sappiate allora che dovrete effettuare l’acquisto, in caso contrario potrete dormire sonni tranquilli.

 

DVB T2: il bonus di 50 euro

Per supportare tutti gli utenti che si ritroveranno a dover acquistare un televisore o un decoder esterno, lo Stato Italiano ha pensato di proporre un bonus di 50 euro per famiglia. Per richiederlo è necessario scaricare una autocertificazione dal sito ufficiale, in cui si dichiara di non averne già fruito, e sopratutto di avere un ISEE famigliare inferiore ai 20’000 euro. Fatto questo, basterà presentarsi al negozio con il proprio foglio compilato e firmato, gli addetti sconteranno 50 euro direttamente dallo scontrino finale (è possibile fruirne praticamente in tutti i punti vendita in Italia, senza distinzioni o limitazioni di sorta).