android-google-applicazioni-sicurezzaEsistono app Android genuine e poco invadenti ed altre che sarebbe opportuno eliminare. Anche il più potente degli smartphone top di gamma può ridursi ad un costoso fermacarte in presenza di alcune applicazioni scomode. Abbiamo individuato 5 tipologie di software da cancellare immediatamente per ridare lustro e massima velocità al telefono.

 

App che liberano RAM

Non liberano assolutamente nulla. Promettono di chiudere i processi in background che riappaiono magicamente nel giro di qualche secondo. Non fanno altro che appesantire il sistema ed insieme a quelle che salvano percentuali di batteria rallentano pesantemente il device senza sortire alcun effetto. Inoltre è stato più volte provato che tali soluzioni applicative sono spesso veicolo per nuovi malware e software spia.

 

Applicazioni che migliorano le performance Android

Valgono le medesime considerazioni del caso precedente. La differenza è che risultano essere ancora peggio in quanto:

  • richiedono troppe autorizzazioni, anche a componenti hardware talvolta non necessarie,
  • mostrano molte pubblicità,
  • potrebbero nascondere adware o malware,
  • sono sostanzialmente inutili,
  • consumano molta batteria,
  • occupano molte risorse.

Il lavoro svolto da queste applicazioni può essere ottemperato in modo manuale con una pulizia della cache ed eventualmente dei dati in memoria.

 

Software per aumentare l’autonomia

Ne abbiamo parlato per sommi capi al paragrafo delle app libera RAM. I Battery Savers sono del tutto inconcludenti. L’unico modo per guadagnare minuti di utilizzo importanti è quello di rispettare alcune semplici accortezze come: gestione della luminosità ed inibizione delle funzionalità non in uso come Bluetooth, GPS, NFC e connessione dati (se il WiFi risulta essere in uso).

 

Bloatware Android

Classificabili come software aggiuntivo rispecchiano app spazzatura che i produttori inseriscono nel sistema all’atto di acquisto o dopo un aggiornamento cumulativo del telefono. Spesso sono doppioni che non usiamo mai. La soluzione migliore sarebbe disinstallarle e se non possibile disattivarle.

 

Social

Abbiamo già speso qualche parola in merito quando abbiamo parlato dell’impatto Facebook. Più nel dettaglio diciamo che soluzioni digitali di questo tipo:

  • occupano molta memoria,
  • sono sempre attive in background per ricevere le notifiche,
  • consumano batteria.

Stiamo sempre attaccati alla presa di corrente con il telefono che appare decisamente fiacco per ogni singola operazione. Si opti invece per le alternative e le soluzioni d’uso intelligenti indicate al link precedente.