blankLeggere con molta attenzione le mail giornalmente ricevute è molto importante, soprattutto se considerato la recente intensificazione dell’attività fraudolenta operata da cyber-criminali che agiscono attraverso il phishing. Un termine, quest’ultimo, che indica l’azione compiuta dai malfattori, i quali diffondono sempre nuove mail fraudolente che riescono in pochi istanti, e tramite pochi passaggi, a rubare i dati sensibili degli utenti colpiti e a prosciugare i loro conti correnti. Queste email in alcuni casi si presentano in maniera davvero ingannevole; ma contengono delle caratteristiche costanti che, se tenute a mente, offrono la possibilità di riconoscere il tentativo di frode prima che possa provocare danni.

Phishing: come difendersi dalla truffa che circola tramite mail!

 

I tentativi di phishing si presentano quasi sempre via mail che arrivano tramite indirizzi fittizi, che riportano il nome di aziende o istituti bancari molto conosciuti. Spacciandosi per enti ufficiali, i cyber-criminali contattano gli utenti fingendo di dover fornire delle comunicazioni interessanti, in alcuni casi addirittura urgenti. Proseguono ingannando psicologicamente le vittime; e quindi convincendole a inserire i loro dati personali in apposite pagine clone, le quali riportano loghi contraffatti e una grafica quasi identica a quella degli enti per cui si spacciano.

Le pagine clone a cui abbiamo fatto riferimento sono sempre fornite tramite link di accesso rapido presenti nella mail ricevuta. Ma è molto importante evitare di cliccare su qualunque URL inserito nel messaggio; poiché tramite questo i cyber-criminali hanno modo di compiere la truffa facendo si che sia la stessa vittima ad autorizzarla. E’ necessario, quindi, limitarsi ad eliminare qualunque mail o SMS contenga l’invito a fornire credenziali, password, codici o altri dati personali.