Conte conferma: il sito ufficiale dell'INPS è stato hackerato Conte conferma: il sito ufficiale dell'INPS è stato hackerato

Oggi era il primo giorno ufficiale per effettuare richieste in merito al buono da 600 euro concesso a tutti i lavoratori autonomi che rispettano determinati requisiti. Il sito dell’INPS è stato pertanto preso d’assalto ma in molti hanno trovato difficoltà con un inaspettato down del portale.

Il presidente Giuseppe Conte ha dichiarato: “All’Inps sono pervenute 100 domande al secondo, con 300 mila richieste ad oggi, e questo ha creato qualche problema”. Proprio tali dichiarazioni lascerebbero dunque in vita l’alibi dei vari tentativi di hackeraggio che l’INPS avrebbe affrontato in queste settimane roventi.

 

Conte, il Presidente parla di hackeraggio ai danni del sito ufficiale dell’INPS

Le domande che sono giunte ogni secondo sul portale dell’INPS sono state oltre 100, con 300 mila richieste registrate solo oggi. Questo ha sicuramente creato diversi problemi secondo quanto riferito da Conte che però direttamente da Palazzo Chigi ha parlato apertamente di hackeraggio ai danni del portale.