Se vi steste domandando se questa è una delle classiche fake news, vi garantisco che non lo è. A partire dal 1 Febbraio 2020, Whatsapp, l’app più conosciuta di chat che abbiamo, smettera di supportare alcune versioni sia del sistema Android che di iOS, trovate tutto sulle FAQ. Nella fattispecie questo riguarderà telefoni ormai obsoleti in cui sono installati vecchi aggiornamenti di sistema.

In che modo smetterà di funzionare e su quali telefoni

Chiariamo una cosa: per smettere di funzionare si intende che gli aggiornamenti non verranno rilasciati e che mancheranno tutte le nuove funzionalità e sarà a rischio il sistema di sicurezza potrete continuare a mandare messaggi ugualmente. Per quanto riguarda Android, il supporto andrà a mancare sui telefoni che abbiano la versione 2.3.7 o le precedenti, mentre per gli iPhone toccherà a coloro che hanno ancora iOS 8 o le precedenti versioni. Le versioni di questi aggiornamenti sono rispettivamente uscite nel 2011 e nel 2014, pertanto per coloro che hanno acquistato i propri cellulari in quel periodo o poco dopo, è altamente probabile che dal 1 Febbraio avverrà questo cambiamento.

La scelta su cosa fare sta a voi: nulla vi impedirà di utilizzare gli stessi smartphone pur conoscendo i rischi di sicurezza e le scomodità del non avere gli aggiornamenti disponibili. La ragione per cui questo genere di problema esiste è perché periodicamente le aziende si concentrano sul migliorare il supporto e gli aggiornamenti per gli smartphone più recenti e per le nuove uscite, dato che whatsapp ha sempre qualche novità interessante. L’alternativa è infatti cambiare telefono e acquistarne uno di ultima generazione in cui questa app indubbiamente funziona.