Il rover Mars 2020 della NASA ha superato il suo primo (e ultimo) test di guida.

Rotolando e piroettando in una stanza pulita al Jet Propulsion Laboratory questa settimana, l’ astronave ha controllato tutte le scatole di ingegneria.

La prossima volta che guida sarà sul suolo marziano.

Mars 2020 ha ottenuto la patente di guida“, ha affermato Rich Rieber, capo ingegnere dei sistemi di mobilità.

Il test ha dimostrato in modo inequivocabile che il rover può operare sotto il suo stesso peso e ha dimostrato per la prima volta molte delle funzioni di navigazione autonoma“, ha continuato. “Questa è una pietra miliare per Mars 2020“.

 

NASA: le prestazioni del nuovo rover e le imminenti missioni

Previsto per il lancio dalla stazione aeronautica di Cape Canaveral il prossimo luglio, il rover atterrerà al cratere Jezero nel febbraio 2021, pronto per esplorare la geologia marziana e raccogliere campioni per il ritorno sulla Terra.

Per raggiungere gli ambiziosi obiettivi scientifici delle missioni, abbiamo bisogno che il rover Mars 2020 copra molto terreno“, secondo la vice scienziata del progetto Katie Stack Morgan.

Progettato per prendere decisioni di guida indipendenti, il rover è dotato di telecamere a colori ad alta risoluzione e ad ampio campo visivo, un “cervello” extra per l’elaborazione delle immagini e la creazione di mappe e sofisticati software di navigazione automatica.

Inoltre, le sue ruote sono state rimodellate per una maggiore durata.

Martedì in una maratona di più di 10 ore, il rover ha sterzato, girato e guidato a piccoli incrementi, esibendosi sotto la gravità terrestre, che è più forte di Marte.

Un rover deve muoversi, e Mars 2020 lo ha fatto“, ha dichiarato il project manager John McNamee. “Non vediamo l’ora di mettere un po ‘di terra rossa marziana sotto le sue ruote“.

La NASA è anche impegnata con i piani di esplorazione lunare di Artemide, che dovrebbero stabilire una presenza umana sostenuta su e intorno alla Luna entro il 2024. L’agenzia spera di usare ciò che impara sul satellite terrestre per prepararsi a inviare gli astronauti sul Pianeta Rosso.