vpnLe VPN gratis sono indubbiamente il mezzo ultimamente più utilizzato dagli utenti per accedere gratuitamente ai canali di Sky, in maniera completamente illegale. Pochi sanno, tuttavia, che il rischio di incorrere in problematiche non indifferenti è davvero molto elevato.

Il motivo risiede nella provenienza dei provider del settore, uno studio ha effettivamente dimostrato che la maggior parte degli stessi è residente in Cina; ciò sta a significare che l’accordo iniziale che tutti gli utenti saranno costretti a firmare conterrà anche regole decisamente particolari e non proprio in linea con le aspettative a cui siamo solitamente abituati.

 

VPN gratis: ecco cosa si rischia

Secondo lo studio, infatti, molti utenti hanno firmato un accordo in cui il provider annunciava a tutti gli effetti di voler cedere a terze parti i dati sensibili degli utenti, se non addirittura al governo cinese. Inoltre, è stato scoperto un software di tracciamento che salvava i file log direttamente sul server aziendale, senza però capirne il motivo o lo scopo finale. L’ipotesi più accreditata parla della volontà del provider di fornire le pubblicità più consone alle abitudini dell’utente, con la conseguente necessità di capire quali fossero le pagine maggiormente visitate, ma sono solamente congetture.

L’unica cosa di cui siamo certi è che tutti noi dobbiamo prendere con le dovute cautele l’idea di avvicinarci al mondo delle VPN gratis, questo perché potrebbero nascondere insidie o pericoli che invece le soluzioni a pagamento non avranno. Indipendentemente dalla soluzione che deciderete di attivare, mi raccomando non utilizzate le VPN per commettere azioni illegali.