IPTV: 10 euro al mese e tutti tornano a vedere Sky e DAZN, GdF battuta

Non è ormai più un mistero che il mondo IPTV sia diventato un caposaldo per tantissimo utenti italiani e non solo. Ormai diversi anni fa è nato questo fenomeno che si sta diffondendo a macchia d’olio giorno dopo giorno, nonostante le difficoltà che sta incontrando per strada.

Lo Stato sta contrastando in tutti i modi questo servizio, in quale ricordiamo essere illegale per tante ragioni che dovreste già conoscere. Infatti gli utenti devono sapere, nel momento in cui ne fossero ignari, che il servizio IPTV va a riprendere i contenuti delle piattaforme che invece mi creano e li producono in maniera legale ed originale. Molte persone però non sembrano fare attenzione a questi aspetti, nel momento più pagando solo 10 euro riescono a risparmiare centinaia di euro ogni anno. Proprio ultimamente però la Guardia di Finanza avrebbe dato un chiaro segnale, distruggendo il servizio con la cancellazione di tanti server in giro per l’Europa. Sarà tutto finito? A quanto pare no, dato che tutti sarebbero ritornati sulla cresta dell’onda.

Per avere i migliori codici sconto Amazon con tante offerte giornaliere in esclusiva, ecco il nostro Canale Telegram ufficiale. Clicca qui per entrare.

 

IPTV: gli utenti ora possono tornare a guardare tutti i canali in maniera illegale, tutto è stato possibile grazie a WhatsApp

Tutti coloro che erano disperati dopo la dipartita dell’IPTV, adesso possono tirare un sospiro di sollievo dato che il servizio è di nuovo online. Le organizzazioni si sono servite di un mezzo molto comune per diffondere i nuovi codici di accesso necessari a sbloccare le piattaforme. Stiamo parlando di WhatsApp, applicazione che ha reso possibile la diffusione in maniera rapidissima proprio dei codici necessari a rimettere in sesto l’intero sistema.